questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Vivere

Schede

09/03/2009

Sinopsi

Il film copre un arco di tempo che dagli anni '40 si protrae fino agli inizi degli anni '70. Fuqui, ricco e ozioso capitalista sperpera tutto il suo patrimonio al gioco in una Cina ancora capitalista e non sfiorata dall'enorme e radicale cambiamento della Rivoluzione Socialista. La Lunga Marcia capeggiata da Mao Tse Tung è già iniziata nel paese. Le truppe giapponesi invadono il paese e Mao si unisce alla truppe nazionaliste di Chiang- Kai-Shek per combattere il nemico comune. Dopo aver perso anche la casa ed essere stato abbandonato dalla moglie e dai figli, riceve dal suo creditore al quale si era rivolto per chiedere del denaro, le maschere del teatro delle ombre. In qualità di marionettista viaggia per il paese organizzando spettacoli. Viene catturato dalle truppe nazionalistiche di Chiang Kai-Shek ma riesce tuttavia a sfuggire alla condizione di prigioniero dei nazionalisti prima e delle truppe rivoluzionarie poi dimostrando una notevole capacità di adeguamento a cambiamenti così rapidi e confusi. Riesce a tornare dalla propria famiglia dove viene accolto con calore. Costretto ad adeguarsi al rapido succedersi degli eventi rispolvera immediatamente il certificato che attesta di aver appartenuto alle truppe rivoluzionarie durante la Lunga Marcia a riprova della propria salda fede rivoluzionaria. Il progetto del "Grande Balzo in avanti", trasforma il paese in una enorme fonderia dove tutti sono impegnati a produrre acciaio per la Rivoluzione fondendo il poco ferro requisito casa per casa.. L'attività frenetica impegna tutti, anche i bambini che non riescono nemmeno a riposarsi adeguatamente. Un giorno Fugui è costretto, controvoglia, a portare il figlio a scuola perché partecipi alla squadra di lavoro. Ma questi, sfinito per la mancanza di sonno, si addormenta a ridosso di un muro che viene sfondato inavvertitamente dall'automobile del funzionario di partito in visita e ne provoca la morte. Il dolore dei genitori è straziante ma non una parola viene detta a maledire la rivoluzione che ha ucciso loro unico figlio maschio. Questa non sarà l'unica disgrazia che colpirà la famiglia. La figlia muta viene chiesta in sposa da un operaio impegnato attivamente nel partito. La celebrazione del matrimonio avviene in modo festoso con l'allegra partecipazione di tutti i vicini. Arriva anche la gioia della maternità ma subito dopo aver partorito un bimbo la mamma viene colpita da una grave emorragia che le giovani quanto inesperte aiutanti dell'ospedale non riescono a fermare causando così la morte della giovane mamma. I medici capaci sono stati tutti cacciati in campi di rieducazione e il ginecologo esperto che il padre riesce a portare in ospedale non riesce a fare nulla perché soffocato dal pane avidamente divorato dopo tre giorni di digiuno. I due genitori colpiti da un altro tragico evento conservano motivo di speranza e fiducia nella vita grazie al nipotino che simboleggia anche il futuro, si spera migliore, del Paese.
Scritto da ADMIN
Tag: vivere,
VOTO
 

SCRIVI UN COMMENTO

  • Image User
    Non risulti attualmente loggato!
    Non è più; possibile lasciare commenti.

FILM IN SALA

PROSSIMAMENTE