questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Vajont

Schede

09/03/2009

Una storia italiana

Quante volte coraggiosi registi hanno narrato lotte di interi popoli o di piccole comunità contro i privilegi di pochi e la miseria di molti, contro la violenza e la corruzione, ma soprattutto contro la cultura del silenzio e dell'omertà! Da oggi ce n'è uno in più. ? Renzo Martinelli che, nel suo 'colossal civile' riporta in vita la tragedia del Vajont, storia di sopraffazioni, di connivenze, di ricerca del profitto a tutti i costi, di arroganza, di complicità da parte di organi dello Stato, di colpevoli silenzi, di umiliazioni dei semplici e dei deboli, della ricerca vana di una giustizia.

Una storia, che per i giovani sarà una rivelazione, di povera gente che lotta per difendere la propria terra dalla prepotenza di una società privata, la quale, in nome di un presunto progresso, ha deciso di cancellare un'intera valle. Il racconto di un fatto reale, ma anche un apologo, una metafora, un simbolo, dal valore semantico e metastorico: sul potere e sull'uso che ne fanno le classi sociali e politiche che lo detengono. Una storia tristemente uguale di italiani offesi, tiranneggiati, umiliati, uccisi. Una storia infinita che, dopo il Vajont, si è ripetuta tante volte in Italia per quasi quarant'anni, contrassegnata sempre dallo stesso marchio: il potere, o meglio l'arbitrio, e i mostri che esso può generare. La storia di Tangentopoli, dell'Irpinia, di Sarno_ Da allora le compromissioni del potere politico con quello economico sono state infinite e scandalose, e sempre più sottili ed affinate nella cancellazione dei diritti.
Scritto da ADMIN
Tag: vajont,
VOTO
 

SCRIVI UN COMMENTO

  • Image User
    Non risulti attualmente loggato!
    Non è più; possibile lasciare commenti.

FILM IN SALA

PROSSIMAMENTE