questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Tomb Raider

Schede

09/03/2009

Tomb Raider: un fenomeno

E' la virtualità che entra prepotentemente nella realtà. Balzando sul grande schermo. E da questo punto di vista Tomb raider è molto più di un film e di un videogioco, è l'icona di una trasformazione culturale in atto.
E' come un videogioco, ma non ci sono livelli da superare. I mostri e i nemici li combatte da sola, senza l'aiuto del mouse e di chi lo manovra. "Tomb Raider" è uscito dai confini virtuali del suo mondo per scaraventarsi sul grande schermo, con attori in carne e ossa e una regia spettacolare. Ma soprattutto la notizia è lei: Lara Croft, che smette di essere un'eroina a due dimensioni e prende le sembianze di Angelina Jolie. E adesso, a vederla in tenuta da combattimento, viene da chiedersi chi delle due sia nata prima. Il film raccoglie un po' tutte le sfide di Lara Croft. Gli ingredienti ci sono: l'ambientazione misteriosa, i tesori archeologici, i cattivi alla ricerca di ricchezza e potere, e Lara pronta a combatterli. Bella, guerriera, solitaria, sarà pure un'eroina nata dalla fantasia di un creatore di videogiochi ma è un personaggio impegnativo. E non solo perché la sua missione è salvare il mondo. Lara, e alla Paramount che ha firmato la produzione lo sapevano bene, non è la prima protagonista di un videogioco a finire sul grande schermo. Nel 1993 Bob Hoskins si era trasformato in Super Mario, il piccolo idraulico baffuto eroe del videogame Nintendo. Ma anche se il fantasma dell'omino forzuto ha aleggiato sul set, stavolta è proprio un'altra storia. "La nostra idea - ha spiegato il regista Simon West - era quella di creare una trama che non assomigliasse troppo alle avventure di Indiana Jones, e al tempo stesso un personaggio che avesse il piglio di uno 007 al femminile". E se l'ambientazione di "Super Mario" era da cartoon, "Tomb Raider" è un film d'azione con grandi effetti speciali e una protagonista che si è calata perfettamente nel ruolo. Anche troppo, forse: che effetto può fare sul pubblico più giovane trovarsi davanti una Lara Croft "vera", che si muove in mezzo a uno scenario reale? "Un bel po' di confusione in testa - spiega il sociologo Sabino Acquaviva - anche perché non tutti capiranno bene la differenza tra realtà virtuale e realtà effettiva. Al tempo stesso, sono proprio i più giovani quelli che riescono a stabilire un dialogo reale con il videogame". E allora, che fare? "Impedire di vedere il film non ha senso, magari si può cercare di aiutare i ragazzi a capire bene la differenza tra videogioco, lungometraggio e vita vera. Anche se, purtroppo, sia le famiglie sia la scuola hanno qualche problema a usare questo linguaggio. Ma non si può fare diversamente, ormai tutta la nostra società è in mano agli informatici: hanno creato sistemi di comunicazione artificiale rivolti soprattutto ai ragazzi. La nuova civiltà porta grandi vantaggi, ma anche grandi rischi". "Lara Croft - aggiunge la psicoterapeuta Maria Rita Parsi - è un po' come 'partorita' dal computer, che poi finisce per essere un sostituto del cordone ombelicale, del latte materno. Prima, quando l'alternativa al film erano solo i cartoni animati, tracciare i confini tra mondo vero e di fantasia era facile. Ma i videogame sono così realistici, e adesso che si aggiunge anche il film_". Bisogna rassegnarsi? "No, ma dobbiamo seguire i nostri ragazzi. Anche se costa fatica: non ci si può permettere di essere analfabeti informatici di ritorno". La questione ha anche un altro aspetto: Lara Croft piace moltissimo alle ragazze perché è bella e guerriera, stende gli uomini con una mossa di kickboxing ed è indipendente. "Non si sono inventati niente - sottolinea Parsi - ci aveva già pensato la mitologia con le amazzoni. Diciamo che Lara è un po' come un ermafrodito: le forme sono senza dubbio quelle di una donna, ma il carattere è maschile. Pericolosa? No, però alimenta il culto dell'onnipotenza femminile: da quando le donne hanno preso coscienza delle loro possibilità, si sono moltiplicati anche gli impegni e le responsabilità. E Lara si è presa l'incarico di salvare il mondo_".
Scritto da ADMIN
Tag: tomb raider,
VOTO
 

SCRIVI UN COMMENTO

  • Image User
    Non risulti attualmente loggato!
    Non è più; possibile lasciare commenti.

FILM IN SALA

PROSSIMAMENTE