questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Millions

Schede

09/03/2009
La sterlina sta per andare in pensione. A qualcuno potrà sembrare fantascienza, oppure una trovata propagandistica o pubblicitaria. Eppure è così. Dopo l'abolizione della caccia alla volpe, l'attacco alla superficie erbosa di Wimbledon e ai suoi rimbalzi maligni, la confusione dinastica che fa traballare la Corona, uno dei simboli più inossidabili della vecchia Inghilterra insieme al tè delle cinque, sta finalmente per capitolare.
Nonostante la fiera opposizione di buona parte dell'opinione pubblica britannica, ancor più indignata dagli sghignazzi soddisfatti dell'Europa continentale, l'euro sta per riempire tasche e portafogli di tutto il Regno Unito: mancano solo 12 giorni al fatidico evento. Treni e convogli attraversano l'isola carichi di banconote con l'effigie della regina da consegnare all'inceneritore. Ma quella carta moneta ormai destinata alla numismatica sembra far gola ancora a molti…

Se è vero, come si afferma candidamente in Millions, sesto lavoro di Danny Boyle per il grande schermo, che "Non è colpa dei soldi se li rubano", è altrettanto vero che essi provocheranno le avvincenti vicissitudini di Damian (Alex Etel) e Anthony Cunningham (Lewis McGibbon), due bambini rispettivamente di 8 e 10 anni, rimasti orfani di madre, che da poco si sono trasferiti con il padre Ronnie (James Nesbitt), in una graziosa villetta a Widnes, una cittadina non molto distante da Manchester.
Durante l'inserimento nella nuova situazione, i due bambini s'isolano spesso in una casetta costruita con i cartoni utilizzati per il trasloco, in uno spiazzo verde ai margini della ferrovia, a fantasticare e a cercare di assorbire il dolore per la prematura scomparsa della mamma. Un giorno, piove dal cielo un'enorme borsa piena di denaro, frutto di una rapina al treno, proprio sotto lo sguardo attonito di Damian, il quale, pensando a un dono di Dio, dopo aver avvisato il fratello, è intenzionato ad approfittare di quel segnale celeste per aiutare i poveri.
Di ben altro avviso è lo smaliziato Anthony, il quale, preoccupato per quell'inaspettata fortuna, e consapevole dell'imminente scadenza della valuta (ben 299.370 sterline), invita il fratellino al massimo riserbo, e intanto, progetta spese in giochi da sempre desiderati, e investimenti che mantengano inalterato il valore acquisito. Ma gli eventi sono destinati a precipitare: uno dei rapinatori è sulle loro tracce, e la generosità di Damian attirerà le attenzioni dei compagni, del direttore didattico e delle organizzazioni di beneficenza favorite dal ragazzino.
Inoltre, il padre viene accidentalmente a conoscenza del malloppo dopo che Dorothy (Daisy Donovan), una volontaria del progetto Water Aid, si è avvicinata alla famiglia; più precisamente, in seguito alla scoperta della donna d'aver ricevuto mille sterline durante la raccolta delle monetine fuori corso effettuata a scuola. Lo scioglimento dell'intreccio, che ci asteniamo dal suggerire, è concitato e imprevedibile come in un thriller, ma la diffusa ironia, e il tono surreale della vicenda riescono a smorzare la suspense accumulata…

Scritto da ADMIN
Tag: millions,
VOTO
 

SCRIVI UN COMMENTO

  • Image User
    Non risulti attualmente loggato!
    Non è più; possibile lasciare commenti.

FILM IN SALA

PROSSIMAMENTE