questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Kirikù e gli animali selvaggi

Schede

09/03/2009

La favola bella dell'eroe bambino

I ragazzi, invece, riunitisi in circolo ai piedi di un albero al cospetto di un vecchio, cercano una soluzione per riportare gli uomini alle loro originarie occupazioni visto che adesso costoro sono intenti alla pulizia della casa o a cucinare. I giovani sono disposti a rischiare la vita per cancellare l'incantesimo che ha minato la salute delle loro mamme e delle loro nonne. Tra loro Kirikù. Egli è solo un bambino, ma astuto e coraggioso: si propone di raggiungere la casa della maga Karabà, e di recidere i fiori gialli che crescono nel giardino di lei, e che costituiscono l'unico antidoto efficace a debellare la malattia.

Il vecchio scorbutico, allora, abbandona i ragazzi tacciandoli di sciocchezza, ma Kirikù, grazie a un efficace travestimento, riesce a carpire i fiori curativi sotto il naso della strega con la sua solita irridente spavalderia. L'amore per la madre ha realizzato il miracolo. Perché l'amore e la generosità, il coraggio e l'intelligenza sono i mezzi per raggiungere la verità, ovvero i mezzi per sconfiggere l'ignoranza e la superstizione, la miseria e la viltà. Questa è l'essenza della parabola africana, uno degli episodi più riusciti delle nuove avventure di Kirikù.

Dunque, Michel Ocelot, cineasta ormai famoso in Francia quasi come J.K. Rowling in Gran Bretagna, ha riportato sul grande schermo il simpatico eroe in un'opera che riprende i colori e i toni fiabeschi, i temi narrativi e la magia del capolavoro Kirikù e la strega Karabà. Si tratta di un'animazione che si contraddistingue per la decisa impronta artistica e per la grafica tradizionale in tempi di dominio della tecnologia tridimensionale, una scelta certamente controcorrente, ma dettata da una completa adesione alla semplicità e all'assoluta priorità della "storia".

Scritto da ADMIN
VOTO
 

SCRIVI UN COMMENTO

  • Image User
    Non risulti attualmente loggato!
    Non è più; possibile lasciare commenti.

FILM IN SALA

PROSSIMAMENTE