questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Il voto è segreto

Schede

09/03/2009

La democrazia è donna

Un malridotto letto a castello in mezzo a una spiaggia, deserta e selvaggia, qualche misera vettovaglia accanto, un uomo che dorme, un altro che monta la guardia al mare, seduto su una panchina di mattoni con in braccio un fucile. ? l'alba, una strana scatola vuota cade sulla spiaggia, paracadutata dal cielo, una donna viene fatta sbarcare in tutta fretta sullo stesso luogo da una piccola barca piena di uomini che scappano via. ? questo il surreale incipit del bellissimo film di Babak Payami, 36 anni, nato in Iran ma vissuto più di vent'anni in Canada, bel sorriso aperto su di un volto sveglio e rubicondo, un solo lungometraggio alle spalle, il premiatissimo Un giorno in più, presentato al Festival di Berlino dello scorso anno, tra gli entusiastici applausi della critica, e a quelli di Torino e di Tokyo, dove è stato premiato.

Quello che sta per spuntare sulla spiaggia dimenticata non è un giorno qualsiasi: anche se nessuno lo sa, comprese le due sentinelle, è il giorno delle elezioni. Quella strana scatola è un'urna, seggio mobile destinato agli abitanti dell'isola, e la giovane donna scaraventata sulla spiaggia è il funzionario del governo, responsabile delle elezioni in quello stesso seggio. Un agente elettorale donna è una sorpresa davvero inattesa quanto sgradita: nessuno, neanche un soldato, è disposto a riconoscerne l'autorità. Eppure si tratta di una persona particolarmente determinata che, nonostante il picchiare del sole e i suoi pesanti abiti-prigione, con tanto di lungo chador nero e testa fasciata, è decisa a girare, scortata da una delle due sentinelle, in tutta l'isola in cerca di votanti.
Scritto da ADMIN
VOTO
 

SCRIVI UN COMMENTO

  • Image User
    Non risulti attualmente loggato!
    Non è più; possibile lasciare commenti.

FILM IN SALA

PROSSIMAMENTE