questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

I Giardini dell’Eden

Schede

09/03/2009

La storia

La vita di un giovane adolescente della Galilea era segnata da un appuntamento molto importante: il Bar Mitzwah - rito di ingresso nel mondo degli adulti. Jeoshua (Gesù) affrontò il suo in occasione del dodicesimo compleanno, coincidente, essendo nato in primavera, con le feste di Pasqua. In quell'occasione l'intera famiglia si mosse verso Gerusalemme. L'esperienza della città fu un momento molto importante della sua vita e manifestò subito doti di ragazzo attento meravigliando l'intero uditorio del Tempio. Gli anni seguenti li trascorse al villaggio nell'impresa di suo padre Josef (Giuseppe), sacerdote della comunità e abile carpentiere. Lavorò insieme ai fratelli ma in maniera distratta. I suoi interessi erano rivolti alla conoscenza del mondo circostante. Alla morte del padre, abbandonò il villaggio per mettersi in cammino incontro al mondo. Con la benedizione di Maryam (Maria) e alcuni denari ricevuti in eredità si mise in viaggio. Si recò nuovamente a Gerusalemme e lì capì come fosse opprimente l'occupazione da parte dell'invasore romano. Conobbe personaggi legati alle organizzazioni di resistenza (zeloti), ma non ne condivise le pratiche violente e lasciò la città. Da allora si spostò per la regione facendo qualsiasi lavoro. Fra tanti lo coinvolse quello di carovaniere. Conobbe così le piste che conducevano ai mercati delle province più lontane. Fece incontri ed esperienze che lo portarono a conoscere città, costumi, religioni e filosofie diverse dalla sua patria. Conobbe il denaro e la sete di potere che logorava chi lo deteneva. Abbandonò anche quel percorso allontanandosi per il suo cammino. Un cammino accompagnato da una nuova consapevolezza. Incontrò un eremita che lo prese con sé come allievo e gli insegnò i misteri più reconditi della natura. Dopo un lungo periodo trascorso con il maestro si trovò nuovamente solo ad attraversare le strade del mondo. Ma la sua solitudine non era più la stessa, con lui c'era costantemente la presenza di Dio. Nel percorso di riavvicinamento alla Galilea, incontrò suo cugino Jochannan (Giovanni Battista), ora diventato un profeta apocalittico e lo segui come un diligente discepolo. Jochannan lo introdusse presso le comunità essene, che vivevano nel totale rispetto delle leggi di Dio, dove era abolita la proprietà e il denaro. Trascorse alcuni anni presso di loro apprendendo le arti del guarire, l'astronomia, la lettura dell'aura, l'erboristeria. Si distaccò anche da quella esperienza e si rimise in cammino verso la Galilea. In quel percorso incontrò nuovamente Jochannan sulle rive del Giordano che battezzava e predicava alle popolazioni. Jochannan riconobbe in lui i segni di profezie antiche. Forse lui era il Messia atteso da tanto tempo. Joshua andò a riflettere nel deserto, dove i segni della presenza di Dio si fecero sempre più visibili e capì che era giunto il momento di andare tra le genti a predicare. Tornò nel mondo, unendosi a Jochannan nella predicazione tra le genti.
Dopo l'esecuzione di Jochannan da parte di Erode, Joshua realizzò che il suo compito era quello di continuare l'opera di diffusione del messaggio di Dio e iniziò la sua attività pubblica. Cominciò a praticare le conoscenze apprese in quegli anni: curò i malati, predicò la Buona Novella agli oppressi e confortò i poveri. Molti lo ascoltarono, ma spesso non fu compreso. Il suo messaggio era scomodo per quanti avevano accettato la logica del profitto e dello sfruttamento. Si allontanò dai centri abitati per riflettere su cosa mancava, lo capì sulle rive del lago di Genazaret, quando incontrò una comunità di pescatori e tra questi conobbe Shimon (Pietro) e suo fratello Andrea. Aveva bisogno di discepoli per diffondere la Buona Novella. I due riconobbero in lui il Maestro da tanto tempo atteso e decisero di seguirlo. Lungo il cammino altri si aggiunsero alla peregrinazione.
Scritto da ADMIN
VOTO
 

SCRIVI UN COMMENTO

  • Image User
    Non risulti attualmente loggato!
    Non è più; possibile lasciare commenti.

FILM IN SALA

PROSSIMAMENTE