questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Galline in fuga

Schede

09/03/2009

Una tecnica complessa

E' straordinario vederle muoversi e 'recitare' come e meglio di personaggi in carne e ossa. Niente a che vedere con i 'cartoon', che sembrano delle realizzazioni preistoriche in confronto. Ma dietro alla apparente semplicità del movimento e delle espressioni delle gallinelle di Peter Lord, Nick Park e David Sproxton (fondatori e conduttori della Aardman, la casa inglese co-produttrice, insieme con la Dreamworks di Spielberg, e specializzata in animazioni di personaggi di plastilina) si scopre una complessità tecnica da far spavento, soprattutto nel caso di un lungometraggio. La struttura corporea - al di là del geniale tratto semantico della forma, che ha assai poco in comune con una gallina 'vera', eppure ne rende in modo così efficace l'essenza 'comportamentale' - è una composizione di plastilina rivestita da una guaina di silicone e sostenuta da una complessa armatura interna che la sostiene e ne consente la movimentazione. Si scopre che per rappresentare la più ampia gamma di espressioni ogni personaggio ha "a disposizione" fino a 60 diverse forme del becco e molte decine di posizioni degli occhi e delle palpebre. Che di ciascun personaggio sono stati realizzati almeno due esemplari per i "piani sequenza" e i "campi lunghi" o le scene di massa, e per i protagonisti gli esemplari si sono ulteriormente moltiplicati (le figure, alla fine, sono risultate 430). Ci si rende conto, infine, che questi oggetti hanno dimensioni lillipuziane per le attrezzature e i macchinari di ripresa: misurano 30 centimetri nella versione utilizzata per le riprese in primo piano e appena 10 per le riprese da lontano! Eppure la "scatola magica" del cinema, le accurate metodiche di ripresa basate sulla tecnica della stop motion (sono stati necessari 24 fotogrammi per ogni cambio di posizione o di espressione) immergono lo spettatore nel microcosmo tridimensionale del campo d'azione (di appena 20 metri di lunghezza!) dilatandone lo spazio a misura d'uomo.



Scritto da ADMIN
VOTO
 

SCRIVI UN COMMENTO

  • Image User
    Non risulti attualmente loggato!
    Non è più; possibile lasciare commenti.

FILM IN SALA

PROSSIMAMENTE