questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

A spasso con i Dinosauri 3D

Schede

12/12/2013

Nel mondo dei dinosauri (Walking with Dinosaurs nella versione originale) è stata una celebre serie televisiva prodotta nel 1999 dalla BBC costata 18 miliardi di lire, all'epoca la più costosa serie televisiva di sempre.

La serie, un successo commerciale e scientifico, anche grazie all'aiuto dei più famosi paleontologi, è composta da 6 episodi, che raccontano la vita dei giganti del passato. Adesso la stessa BBC ha deciso di trasformare la serie in un film girato con la tecnica tridimensionale per incontrare le aspettative del pubblico cinematografico contemporaneo. Per la prima volta nella storia del cinema, gli spettatori potranno vedere e sentire  effettivamente com'era il mondo quando i dinosauri dominavano la Terra. A  Spasso con i Dinosauri 3D (Walking with Dinosaurs 3D) è l'esperienza  cinematografica più coinvolgente e innovativa che si possa vivere. Alcune recenti  scoperte e i progressi nella tecnologia hanno permesso di introdurre nuovi dinosauri,  più realistici che mai, e di collocare gli spettatori al centro di un'avventura preistorica  epica ed emozionante, in cui un dinosauro da tutti considerato un perdente senza  futuro trionfa contro tutte le aspettative e diventa l'eroe dell'era.

Il film

A Spasso con i Dinosauri (Walking with Dinosaurs) è un' autentica eperienza immersiva nella preistoria, realizzato, con dinosauri che sembrano veri e un’ambientazione live action reale e sbalorditiva.

La storia è ambientata 70 milioni di anni fa in Alaska, nell’area artica. Ogni anno il lungo e buio inverno – tre mesi di oscurità perpetua e di violente bufere di neve – spinge migliaia di dinosauri alla grande migrazione verso sud. Gli spettatori accompagnano nel viaggio Pachi, un Pachirinosauro un po’ strano ma simpatico, caratterizzato da una cresta ossea che si allunga sulla schiena e munito di corna.

Essendo l’ultimo nato, Pachi deve vedersela con i più combattivi fratelli e sorelle, con un mondo selvaggio e imprevedibile, e con alcuni temibili predatori, come l’astuto Troodonte o il mostruoso Gorgosauro. Testimone della tragica morte del padre, vittima di un Gorgosauro, Pachi, il fratello Musone e l’amica Ginepro uniscono le forze e si aggregano alla confusione della grande migrazione, durante la quale vivono una serie di avventure elettrizzanti e divertenti finché raggiungono la loro destinazione e si ricongiungono con le rispettive famiglie. Ma Pachi viene separato dalla sua Ginepro e non la vede più finché non raggiunge l’età adulta. Quando si ritrovano, lei si è legata al fratello maggiore di Pachi, Musone, che diventa così suo acerrimo rivale.

Pachi, anche da adulto, resta il piccolo, il perdente, solo ai margini del branco. Di ritorno alle aree di riproduzione, invece, Pachi dà prova di coraggio e dimostra una natura collaborativa che attira l’attenzione delle femmine, ma che acuisce la rivalità con il fratello maggiore. Nel finale, al culmine della vicenda, Pachi salva il suo avventato rivale dall’attacco di un Gorgosauro e viene riconosciuto da tutti come degno leader del branco, oltre a conquistare l’ammirazione di Ginepro. Non è mai stato il dinosauro più grande né il più forte, ma ha dimostrato che sapersi adattare per sopravvivere è molto più importante che essere il più grande o il più forte.  

A spasso con i Dinosauri 3D

(Walking with the Dinosaurs 3D, UK, 2013)

diretto da Neil Nightingale e Barry Cook

20th Centrury Fox, Animazione 

in Italia dal 23 gennaio

I PERSONAGGI

PACHI – Curioso e ottimista, Pachi è un pachirinosauro che ci guida attraverso il tardo Cretaceo, l’era preistorica in cui si svolge la storia. Ci affezioniamo a lui non appena esce dall’uovo e condividiamo con lui le avventure e le sfide che affronta man mano che cresce, fino a raggiungere l’età adulta. Non è il più grande né il più forte del branco, ma usa la testa e il cuore per fare le cose giuste. Pachi sopravvive ad alcune situazioni particolarmente drammatiche lungo la strada che lo porterà a diventare il capobranco e a conquistare l’affetto di Ginepro.

GINEPRO – E' molto carina per essere una pachirinosauro femmina. Da adolescente, insieme a Pachi, affronta mille avventure con coraggio e determinazione, lontana dalla famiglia e dal branco. Con Pachi nasce un profondo legame, anche se a volte tende a nasconderlo. Obbedisce sempre alla madre, ma le piacerebbe ignorare il protocollo del branco e scegliere da sola il proprio compagno, anziché dover fare parte dell’harem del capobranco.

MUSONE – Grande, forte e volitivo, Musone è determinato a diventare il nuovo capobranco. Va d’accordo con il fratellino Pachi, ma spesso, quando si avvicina al suo obiettivo, si dimentica di lui. Quanto gli manca in furbizia è compensato dal coraggio.

GORGONE – È un astuto, veloce e terrificante gorgosauro, sempre in cerca di prede. È come un T-Rex all’ennesima potenza e non si ferma davanti a nulla per procacciare il cibo alla sua famiglia allargata. È scaltro e implacabile, e usa strategie e tattiche precise per catturare le prede. Il padre di Pachi è stato ucciso da un gorgosauro, quindi la minaccia incombente di Gorgone scatena dei sentimenti molto forti nel nostro eroe. 

ALEX – È un alexornis, piccolo uccello dai colori brillanti munito di denti, ed è l’altra nostra guida. Questa specie di uccelli ha un rapporto simbiotico con i pachirinosauri: ne mangiano le zecche e altri insetti fastidiosi, in cambio di un pasto sempre disponibile e di un luogo sicuro su cui posarsi. Alex diventa l’improbabile amico e alleato di Pachi, con il dono di apparire al posto giusto al momento giusto per spingerlo verso la direzione giusta.

MAMMA DI PATCHI – La madre di Pachi è una matura femmina di pachirinosauro. Muore nel tentativo di salvare la prole da un violento incendio che scoppia nella foresta

BULLDOZER – È il padre di Pachi e Musone, capo forte e rispettato del branco di pachirinosauri. Mentre guida la famiglia nella migrazione annuale, Bulldozer, Musone e Pachi si trovano separati dal resto del branco a causa di un incendio che devasta la foresta e sono minacciati da un gorgosauro a caccia di prede. Bulldozer combatte contro il gorgosauro per salvare i figli, ma viene sconfitto e i due fratelli restano soli.

ALPHADON – È un piccolo mammifero simile a un opossum ed è più o meno un nostro lontano antenato, essendo uno dei pochi mammiferi esistenti in questa era.

HESPERONYCHUS – Anche chiamata ‘gallina killer’. Nel film questi piccoli predatori piumati cacciano in branco e causano qualche problema sia agli alphadon sia a Pachi.

PTEROSAURI (chiamati generalmente quetzalcoatli) – Gruppo di rettili volanti che vivono accanto ai dinosauri. Nel tardo Cretaceo, periodo in cui è ambientato il film, un gruppo di pterosauri, gli azhdarchidi (azhdarch in breve) domina i cieli. Molti di loro sono dotati di un’apertura alare enorme e di becchi aguzzi, che usano per colpire i granchi, ma anche Pachi. Nonostante dominino il panorama preistorico con le loro dimensioni, anche gli pterosauri sono vittime dei voraci gorgosauri.

TROODONTI – Sono perfidi predatori di taglia media. I troodonti sono ossessionati dal cibo e hanno la reputazione di codardi, andando a caccia di cuccioli di pachirinosauri, troppo giovani per difendersi.  Pachi ha un incontro ravvicinato con un troodonte, al quale riesce fortunosamente a sfuggire!

EDMONTOSAURI – Dinosauri dal becco ad anatra e dal temperamento gentile. Sono vegetariani e si cibano di foglie, rami e arbusti grazie alle mandibole cornee. Dietro al becco hanno molti denti che servono per sbriciolare e masticare il cibo. Le narici degli edmontosauri sono larghe e terminano in un’enorme cavità nasale. Presumibilmente, erano coperti da uno strato di pelle floscia che potevano riempire di aria per poi emettere dei poderosi rumori simili a muggiti.

PARKSOSAURO – Alto circa la metà di un essere umano (attorno a 1 metro), il parksosauro è un vegetariano con zampe tozze e forti, adatte per scavare buche. Sempre all’erta per evitare pericoli, è un corridore piuttosto agile.

ANKYLOSAURO – Anche Gorgone preferisce evitare l’ankylosauro, il più grande dinosauro corazzato mai esistito. Meglio evitare di battersi con questa creatura per varie ragioni: placche ossee sul corpo, coda a randello e quattro grandi escrescenze ossee piramidali sul cranio.

CHIROSTENOTE – Decisamente un corridore, non un combattente, il chirostenote è un dinosauro simile a un uccello, con becco privo di dentatura, artigli sottili e zampe lunghe e possenti capaci di fargli raggiungere i 70 km/h.

L'era dei dinosauri

I dinosauri dominarono la terra per 160 milioni di anni; tuttavia, più del loro successo, è la loro estinzione che è entrata a far parte della cultura umana. Perciò dinosauro è talvolta usato come una metafora per persone e cose che sono percepite come datate o non più in linea con il pensiero attuale, e quindi meriterebbero di essere estinte.

L’Era Mesozoica dura 160 milioni di anni (250-65 milioni di anni fa). Si divide nei periodi: Triassico, Giurassico e Cretaceo. E’ chiamata “l’Età dei Rettili” poiché i dinosauri cominciano ad evolversi 248 milioni di anni fa. Appaiono anche i primi mammiferi e gli antenati dei pesci ossei. La Pangea, il continente unico che esisteva nelle ere geologiche precedenti, comincia a dividersi in tanti pezzi che cominciano a delineare la conformazione attuale della terra. L'Europa, l'America e l'Asia sono ancora unite. Nell’acqua, tra gli invertebrati, si sviluppano delle ammoniti. La vita vegetale mostra lo sviluppo delle felci e delle piante con i fiori (Gimnosperme). In acqua si sviluppano le alghe come vegetazione primaria.  

Triassico  (da 260 a 220 milioni di anni fa)

In questo periodo i rettili dominano il mondo, ma compaiono i Dinosauri e appaiono i primi mammiferi. Erano piccoli come topi, avevano una vita prevalentemente notturna ed erano insettivori.

Vissuto nel Triassico 208-230 milioni di anni fa lo Herrerasaurus, uno dei più antichi dinosauri predatori, era dotato di unacorporatura snella e robusta; il collo era moderatamente allungato e le zampe posteriori erano lunghe e potenti.

Gli arti anteriori di questo Dinosauro, dotati di mani a cinque dita fornite di potenti artigli, servivano ad afferrare le prede, che venivano poi ulteriormente ferite dai lunghi denti presenti nella grande bocca.

Giurassico (da 220 a 150 milioni di anni fa)

Il supercontinente Pangea si è diviso in più parti. Sono distinguibili grandi continenti,uno formato da America settentrionale, Europa ed Asia, un altro continente formato dall'America meridionale e dall'Africa, Antartide e Australia al Polo Sud, mentrel'India è un' isola in mezzo all'oceano.

Nonostante faccia sempre molto caldo, i deserti sono quasi scomparsi e stagioni piovose si alternano a stagioni asciutte. Enormi foreste con felci, cicadee e conifere coprono la terra.  Appare l'antenato degli uccelli l 'Archaeopteryx. I mammiferi si sono moltiplicati, ma sono sempre piccoli come topi e marsupiali come gli attuali canguri, intenti alla caccia notturna di insetti.

Nel Giurassico 145-208 milioni di anni fà, un dinosauro molto diffuso fu lo Stegosaurus (Lucertola corazzata), che nonostante l'aspetto feroce, era erbivoro e si nutriva esclusivamente di felci e piante. Lo Stegosaurus, era un Dinosauro alto 4 metri e lungo 9, aveva una coda molto robusta e poderosa, corazzata per l'intera lunghezza, con quattro spuntoni che misuravano circa un metro ciascuno che il dinosauro usava per difendersi dai carnivori.

L'Allosaurus era uno dei più feroci dinosauri che circa 150 milioni di anni fà predarono i Dinosauri erbivori. Lungo 12 metri era uno dei più grandi Dinosauri carnivori.

Fornito di uno straordinario olfatto che utilizzava per la ricerca del cibo, possedeva enormi denti larghi fino a 90cm per sbranare le prede che afferrava con gli arti anteriori che erano più corti dei posteriori.

Cretaceo (da 150 a 65 milioni di anni fa)

L'Oceano Atlantico ormai separa l'America Meridionale dall'Africa e l'America Settentrionale si sta allontanando dall'Europa. Fa meno caldo e le stagioni si alternano regolarmente. I dinosauri raggiungono il massimo splendore, ma alla fine del Cretaceo, scompaiono insieme a molti altri animali e piante.

I Mammiferi e gli Uccelli diventano i nuovi padroni della Terra.

Compaiono le prime piante con fiori e frutti: magnolie, papiri, palme, ninfee. che sostituiscono in parte i boschi di felci, equiseti e di conifere.

Si diffondono gli insetti impollinatori, fanno la comparsa alcuni pesci, come i pesci caimano, le amie calve e gli storioni. Gli anfibi, come salamandre e rane, abitano i fiumi e le ampie zone paludose. Uccelli primitivi, discendenti dei dinosauri, dividono il cielo con gli Pterosauri e numerosi uccelli acquatici predano gli anfibi. I mammiferi si sono ulteriormente evoluti, ma continuano ad essere piccoli, insettivori e carnivori.

Il Triceratops, appartiene al gruppo dei ceratopsidi, o dinosauri cornuti, di cui fa parte anche il pachirinosauro. Dinosauro erbivoro vissuto nel Cretaceo circa 65-145 milioni di anni fà, era lungo fino a 9 metri, alto 3 metri e pesava fino a 5 tonnellate.

Il mastodontico cranio di questo Dinosauro, lungo più di 2 metri, sosteneva due grandi corna, era munito di un collare osseo per proteggere il collo e le spalle dai dinosauri predatori e finiva in una mandibola a forma di becco. Triceratops significa "aspetto con tre corna" perchè oltre le due grandi corna sulla fronte ne aveva una più piccola sul naso come gli odierni Rinoceronti.

 Anche il Pachirinosauro era un erbivoro vissuto nel Cretacico superiore nel Nordamerica occidentale. I suoi resti sono stati rinvenuti in Alberta e in Alaska, e sembra che questo animale vivesse a latitudini particolarmente elevate, spostandosi in grandi branchi attraverso migliaia di chilometri. Il pachirinosauro, uno degli ultimi ceratopsidi, era anche uno dei più grandi: era lungo circa 7 metri e alto due e mezzo.

Il Gorgosauro (Gorgosaurus libratus) era un dinosauro carnivoro vissuto nel Cretaceo superiore in Nordamerica. Questo dinosauro, il cui nome significa "lucertola feroce", raggiungeva e a volte superava gli otto metri di lunghezza, ed era pesante circa due tonnellate e mezzo.  è stato rinvenuto nel Canada occidentale e negli Stati Uniti settentrionali.

Scritto da Primissima
Tag:
VOTO
 

SCRIVI UN COMMENTO

  • Image User
    Non risulti attualmente loggato!
    Non è più; possibile lasciare commenti.

FILM IN SALA

PROSSIMAMENTE