questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Una Donna per la Vita

Locandina del film Una Donna per la Vita
TRAILER Fermo immagine del trailer
Una Donna per la Vita
(Una Donna per la Vita, 2012, Italia)

Dopo anni come spalla di Vincenzo Salemme, Maurizio Casagrande ha deciso di lanciarsi con una commedia tutta sua: brillante, esagerata e piena di colpi di scena.

Maurizio e Marina sono una coppia come tante. Due persone che si conoscono da molti anni, che si sono amate profondamente, ma il loro rapporto è stato logorato dalle differenze e dal tempo. Ormai nessuno dei due sopporta i difetti dell'altro, soprattutto Maurizio è esasperato dall'inconcludenza e dalla superficialità di Marina. Quella donna che tanto gli era piaciuta all'inizio oggi lo indispettisce proprio con quegli atteggiamenti che un tempo lo hanno attratto. Un incidente automobilistico, per fortuna senza conseguenze, segna la fine della loro convivenza. Maurizio lascia Marina e va via di casa. Nel frattempo una donna bellissima, dolce e premurosa appare nella vita di Maurizio: la donna che ha sempre cercato. Nulla a che vedere con la petulante e strampalata Marina. Questa Nadine è la donna perfetta. L'amore sboccia violento tra i due, anche se disturbato continuamente dalle irruzioni di Marina. Sembra che tutto porti Maurizio e Nadine a poter vivere una meravigliosa storia d'amore ma non sempre le cose sono come sembrano.

 

Musicista, attore di teatro, comico, la sua carriera nel cinema è, fino ad oggi, legata a doppio filo con quella di Vincenzo Salemme, di cui è da sempre un comprimario. Adesso Maurizio Casagrande tenta il grande salto, scrivendo, dirigendo ed interpretando un film tutto suo, con Vincenzo Salemme come comprimario.

Per il suo esordio nella regia ha scelto una storia che ha vissuto in prima persona e che ci narra in chiave comica e quasi surreale. Una vicenda caratterizzata da personaggi portati all’estremo, nei pregi e nei difetti, per evidenziare quanto possano essere incredibili le persone con le quali condividiamo la nostra quotidianità, proprio perché la routine, l’abitudine ci porta a non sforzarci nel cercare di conoscerle a fondo. “Ho scritto la storia – ci ha raccontato Casagrande - con la fondamentale collaborazione di Andrea del Monte. Non ho voluto raccontare una storia di tutti i giorni, come si vede spesso al cinema e in tv, ma una storia straordinaria, eccezionale, in grado di portare un concetto semplice fino all’altezza dei sogni delle persone. Questo è il cinema che immagino io. Un cinema che renda straordinario quello che nella vita ci sembra scontato e banale. Il tutto condito da un sano divertimento, perché adoro far ridere le persone”.

 

 

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE