questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

The Wolf of Wall Street

Locandina del film The Wolf of Wall Street
TRAILER Fermo immagine del trailer
The Wolf of Wall Street
(The Wolf of Wall Street, 2011, Usa)

Un supercast su cui svetta Leonardo Dicaprio diventato, nel corso degli anni, l’attore di riferimento dell’ultimo cinema di Martin Scorsese, The Wolf of Wall Street è uno dei film più ambiziosi del regista italo – americano. Un lungo e scatenato viaggio alla scoperta del mondo di Jordan Belfort, uno degli uomini di maggiore successo a Wall Street, che a ventisei anni guadagnava circa 49 milioni di dollari l’anno. Una storia di eccessi, potere, ricchezza, sesso e corruzione ispirata dagli eventi realmente accaduti all’omonimo broker di Wall Street che negli anni Novanta ha vissuto un momento d’oro e di grande festa, guastata dall’arrivo dell’FBI a controllare i suoi conti e le sue azioni.

Una storia densa di emozioni forti che Martin Scorsese sublima in un grande affresco della finanza predatoria al cui centro c’è un personaggio carismatico, trascinante,  distruttivo, portato sullo schermo con il solito grande talento da un Leonardo Dicaprio che non a caso ha ottenuto la nomination all’Oscar per la sua interpretazione ‘senza rete’ di un uomo che vive la sua vita al limite.

Tratto dalle memorie dello stesso Belfort il film che segna la quinta collaborazione tra Dicaprio e Scorsese racconta di come il broker, negli anni Novanta, riuscisse a guadagnare  più soldi di quanti potesse spenderne nelle sue leggendarie notti piene di coca, eccessi e squillo di lusso; più di quanti avesse mai osato sognarne ai tempi in cui vendeva carne e pesce nel Queens. Perché a Wall Street, cuore tachicardico della finanza mondiale, niente è impossibile, se sei giovane e affamato abbastanza. E nessuno ha più fame di Belfort, un ‘lupo’ arruolato come semplice telefonista dalla società di brokeraggio LF Rothschild e subito contagiato dalla selvaggia ambizione dei giovani broker che "puzzano di successo lontano un miglio". Geniale e spericolato, Belfort impara in un lampo l'ambigua arte di spostare mucchi di soldi e felicità, e giunge, nel giro di pochi anni, a fondare la sua società, la potentissima Stratton Oakmont, la "Disneyland dei broker", dove il denaro si moltiplica senza controllo. Ma non bastano otto Ferrari, la villa più grande degli Hamptons, una moglie trofeo, l'elicottero personale pilotato in stato di ebbrezza, per farti padrone del mondo o, se è per questo, della tua vita. Dipendente da ventidue sostanze diverse, dalle orge, e dal vizio implacabile della grandezza, Belfort si prepara a una caduta più spettacolare persino della sua formidabile ascesa. Cattivo, sincero, irriverente, "II lupo di Wall Street" è la travolgente storia vera del più grandioso e spudorato sogno americano degli ultimi decenni, simbolo di un sistema che esalta e corrompe.

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE