questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

The Tree of Life

Locandina del film The Tree of Life
TRAILER Fermo immagine del trailer
The Tree of Life
(The tree of life, 2010, Usa)

Quinto film in quarant’anni per Terrence Malick che questa volta chiama Brad Pitt e Sean Penn per un ambizioso e magnifico progetto che racconta la nascita dell’Universo riflessa nell’epica di una famiglia americana.


Midwest, Usa. Jack O’Brien gioca nel cortile assieme ai suoi due fratelli maggiori e al padre manesco, Mr. O'Brien (Brad Pitt). Siamo negli anni cinquanta, Jack ha undici anni. sua madre Mrs. O'Brien (Jessica Chastain) è completamente diversa da suo padre. Vede il mondo con gli occhi dell’anima, ovvero è paladina di una visione piena di amore e grazia e questo cerca di tramandare ai suoi figli. Mister O’Brien, al contrario, è un uomo che fa ombra e, soprattutto su Jack, pone sempre la propria persona davanti a tutto. Jack però troppo presto viene a conoscenza del lato oscuro della vita ammalandosi e diventando quindi una persona molto delicata. È per questo motivo che quando lo ritroviamo adulto (interpretato da Sean Penn), è un’anima persa che cerca di scoprire durante il passaggio del tempo che cosa non cambia: lo schema eterno di cui noi facciamo parte. Quando comprende tutto ciò che è stato necessario realizzare per preparare il nostro mondo, qualsiasi cosa gli appare come miracolosa, preziosa, incommensurabile. Jack, con questa sua nuova presa di coscienza, può perdonare suo padre e percorrere i primi passi sul sentiero della vita. Inizia quindi a capire il vero senso delle cose, la speranza, la realizzazione della bellezza e della gioia presenti ovunque, nella vita quotidiana e soprattutto nella famiglia. Dall’innocenza dell’infanzia alla disillusione dell’età adulta. Dall’occhio sulla vita amorevole, solare di sua madre a quello più duro, spietato di suo padre, Jack va alla ricerca della verità sul mondo e su noi stessi e impara la più importante lezione della vita, l'amore disinteressato. Questa è la storia di Jack O’Brien e dell’Universo nel quale vive e nel quale anche noi viviamo.

 

Solo cinque film, in trentotto anni, per entrare nella leggenda del cinema. Regista di culto per eccellenza, qualsiasi attore farebbe carte false, ed accetterebbe cachet ridicoli, per lavorare con lui,  nonostante una fama di perfezionista quasi maniacale alla Kubrick, con diversi mesi di riprese e medie di decine di ciak per scena. Un suo collaboratore ha detto che cura nei minimi dettagli non solo quello che si vede in ogni fotogramma, ma anche quello che non si vede. Perché tutto deve corrispondere non solo al suo originalissimo stile narrativo, ma soprattutto alla sua stupefacente visione del mondo, della vita, degli uomini e della natura indifferente e sovrana. Sean Penn, al secondo film con lui, dopo La sottile linea rossa, e Brad Pitt formano, insieme a Jessica Chastain, un cast  tanto affascinante quanto stellare.

 

“Come regista, Malick, è più interessato alla creazione dell’emozione che ad una narratività tradizionale. – ha dichiarato il direttore della fotografia Emmanuel Lubezki – E’ un film esperienziale. Mentre i personaggi parlano, noi guardiamo altrove, il vento, la cornice di una finestra, e solo alla fine del dialogo torniamo su di loro”. Fondamentale la colonna sonora curata da Alexandre Desplat.

 

Palma d'Oro come Miglior Film nella Selezione Ufficiale del Concorso alla 64° edizione del Festival Di Cannes.

Candidato Miglior Film
Candidato Miglior Regia
Candidato Miglior Fotografia
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE