questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato

Locandina del film Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato
TRAILER Fermo immagine del trailer
Lo Hobbit: Un viaggio inaspettato
(The Hobbit - part 1, 2012, New Zealand, Usa)

Peter Jackson torna nella Terra di Mezzo per raccontarci come tutto ebbe inizio.  

 
Sessant’anni prima degli avvenimenti narrati ne Il Signore degli anelli, Bilbo Baggins, zio di Frodo, è un Hobbit simpatico ed abitudinario. Almeno fino a quando non incontra il leggendario mago Gandalf il grigio. L’uomo gli propone di accompagnare Thorin Squdodiquercia ed i suoi tredici nani nel loro viaggio di riconquista del Regno Nanico di Erebor, governato dal terribile drago Smaug. Il viaggio li conduce per terre piene di pericoli e avventure, abitate da Goblin e Orchi e implacabili Wargs. Insieme dovranno raggiungere l’Est e le aride Montagne Nebbiose, ma prima dovranno sottrarsi ai tunnel dei Goblin, dove Bilbo incontra una creatura che gli cambierà la vita per sempre… Gollum. Solo con Gollum, Bilbo non solo si scoprirà così ingenuo e coraggioso al punto da sorprendere persino se stesso, ma riuscirà a impossessarsi del “prezioso” anello di Gollum che possiede qualità inaspettate… un semplice anello d’oro, legato alle sorti della Terra di Mezzo in modo così stretto che Bilbo non può neanche immaginare.

 
Nove anni dopo Il Signore degli anelliil ritorno del re, Peter Jackson riapre il set in Nuova Zelanda per portare sul grande schermo il progetto di una vita. E’ noto infatti che il regista volesse adattare per il cinema Lo Hobbit prima di qualsiasi altra cosa, cambiando direzione in corso d’opera. Inizialmente si pensava che a sedere dietro la macchina da presa per questo prequel sarebbe stato Guillermo del Toro, poi rimasto coinvolto solo a livello di sceneggiatura.
Cinque anni ci sono voluti, tra vari intoppi in produzione e lunghe fasi di ripresa, per portare alla luce l’adattamento del romanzo più amato di J.R.R. Tolkien.
Concepito inizialmente come una trasposizione in due capitoli, sarà in realtà una trilogia. Per rendere giustizia al romanzo originale Jackson in fase di montaggio ha recuperato il girato in eccesso, arricchendolo con delle riprese aggiuntive, pertanto avremo Un viaggio inaspettato il 13 Dicembre, seguito da The Desolation of Smaug a Natale 2013. Chiuderà There and back again a Luglio 2014.
Grande protagonista è Bilbo Baggins, un hobbit pantofolaio e generoso, interpretato da Martin Freeman, noto in Inghilterra come uno dei protagonisti dell’acclamata serie tv Sherlock. Per la parte erano già stati presi in considerazione anche James McAvoy, Tobey Maguire e David Tennant. “Non potrei pensare a nessun altro nella parte di Bilbo – ha detto Jackson a proposito della sua scelta - ed è una delle ragioni per la quale lo abbiamo scritturato all'inizio nonostante il suo impegno con Sherlock. E' fantastico. Non avremmo potuto trovare nessuno di migliore".
In fase di sceneggiatura Jackson decise di ampliare la trama aggiungendo negli adattamenti anche fatti presenti in altre opere di Tolkien o nelle Appendici, e aggiungendo personaggi non presenti nel racconto come Saruman, Galadriel, e Frodo Baggins, utile come collegamento tra la prima trilogia e la nuova. Convocati sul set a far compagnia a Freeman e Ian McKellen (Gandalf), ritroveremo Cate Blanchett (Galadriel), Orlando Bloom (Legolas) ed Elijah Wood (Frodo).
Tra le new entries nel cast Lee Pace nei panni di Re Thranduil, Richard Armitage in quelli di Thorin Scudodiquercia ed Evangeline Lilly nel ruolo creato appositamente dal regista di Tauriel, un' elfa silvana.
Al passo con i tempi attuali, l’intera trilogia sarà disponibile in 3D nativo, con una versione modificata delle telecamere usate anche da Cameron per Avatar, ed a 48fps, una rivoluzione secondo Jackson.
“Inizialmente avrei dovuto essere solo il produttore – ha spiegato Jackson -  e ho sentito l'esigenza di dover passare dietro la macchina da presa per prendermi ulteriori responsabilità, e quando sono tornato sul set ho capito di essere felice di esser tornato a casa”.


 

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE