questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Il Grande Gatsby

Locandina del film Il Grande Gatsby
TRAILER Fermo immagine del trailer
Il Grande Gatsby
(The Great Gatsby, 2011, Australia, Usa)

Uno dei più importanti romanzi della letteratura moderna viene portato sullo schermo in un sontuoso adattamento in 3D dal regista di Moulin Rouge, con un grande cast ed accompagnato da una incredibile colonna sonora.

Un giovane aspirante scrittore, Nick Carraway (Maguire), lasciato il Midwest arriva a New York nella primavera del 1922, un’epoca in cui il cosiddetto sogno americano sembra uscito fuori controllo tra ricchezza estrema ed estrema povertà e delinquenza istituzionalizzata. Nick si ritrova vicino di casa di un misterioso milionario viveur a cui piace organizzare feste, Jay Gatsby (Di Caprio)  tornato dall'Europa solo per riconquistare il suo perduto amore di gioventù Daisy (Mulligan), che nel frattempo ha sciolto il loro giuramento di eterna fedeltà per sposare un ricco giocatore di football, Tom Buchanan (Joel Edgerton) che la tradisce con un’amante Myrtle Wilson (Isla Fisher). Nick viene catapultato nel lussuoso e ingannevole mondo dei super-ricchi, le loro illusioni, amori e tradimenti, diventando testimone dello sfortunato  quanto grande amore di Gatsby.

Uno dei film più attesi di quest’anno per la storia, la bellezza delle immagini, il cast, il regista, e soprattutto il drammatico affresco che disvela la grande illusione di quello che è stato chiamato il Sogno Americano.

Leonardo DiCaprio che ha letto il romanzo quando aveva sedici anni ci ha pensato molto prima di accettare questo ruolo, decisamente impegnativo, già portato sullo schermo in varie pellicole l'ultima delle quali, nel 1974, da Robert Redford al fianco di Mia Farrow per la regia di Jack Clayton e con la sceneggiatura di Francis Ford Coppola.  Poi, visto che aveva già lavorato con Baz Luhrmann per Romeo + Juliet e conosceva perfettamente il talento visionario del regista di Moulin Rouge si è convinto. “Per prima cosa – ha affermato l’attore in svariate interviste - mi sono riletto il libro. Tornandoci sopra ho scoperto tanti strati diversi. In realtà è un giallo, al cui centro c’è quest’uomo che puoi giudicare in mille modi e che più ne sai di lui e più diventa misterioso”. Luhrmann da parte sua si è attenuto fedele allo spirito e ai tempi di Fitzgerald ma con un tono più contemporaneo. Il regista ha visto nel grande crollo del 1929 uno specchio per parlare di quella crisi finanziaria del 2008  le cui conseguenze ancora ci portiamo pesantemente tra di noi. “Gatsby ha vissuto in un mondo di fasti e di sprechi, di frivolezze, illusioni ed inganni. – ha affermato Luhrmann – Tutto ciò ad un certo punto è miseramente finito come l’amore fra lui e Daisy, è appassito come la margherita di cui il suo grande amore porta il nome. Ho pensato che fosse interessante e utile per lo spettatore mostrare lo specchio di quei tempi riflessi nei nostri anche perché in questo modo tutto diventa più vicino, più disponibile e non ‘solo una storia degli anni ‘20’, Il Grande Gatsby è molto di più… anche perché stiamo ancora cercando di capire chi eravamo e chi siamo e questo personaggio offre spiegazioni che valgono assolutamente anche oggi”. Inoltre il visionario ed eclettico Luhrmann ha fatto un’altra scelta molto personale, ha cambiato la musica jazz che ha contrappuntato tutti gli anni venti con l’hip hop. La colonna sonora del film è strepitosa e contiene brani di Jay-Z, di sua moglie Beyoncé, di Lana Del Rey, Kanie West, will.i.am, Jack White, Fergie e Florence and The Machine.

Il Grande Gatsby aprirà la 66° edizione del Festival di Cannes il 15 maggio e il 16 sarà nelle sale italiane.

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE