questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Il Dittatore

Locandina del film Il Dittatore
TRAILER Fermo immagine del trailer
Il Dittatore
(The Dictator, 2012, Usa)

Dopo aver creato personaggi iconici come Bruno e Borat, Sacha Baron Coen torna a lavorare con Larry Charles, nel doppio ruolo di un dittatore sopra le righe e di un ignaro pastore suo sosia.


Ricco di petrolio e isolato, lo stato nord africano di Wadiya è governato dalla veemenza dell’anti-occintentale Aladeen, fin da quando aveva sei anni, quando fu nominato Supremo Leader in seguito alla sfortunata morte del padre, tristemente ucciso in un incidente di caccia, raggiunto da 97 proiettili vaganti e da una bomba a mano. Fin dalla sua ascesa al potere assoluto, il consulente di fiducia di Aladeen è sempre stato lo Zio Tamir (SIR BEN KINGSLEY), che è capo della polizia segreta, capo della sicurezza e procuratore di donne. Sfortunatamente per Aladeen ed i suoi consiglieri, il tanto disprezzato Occidente ha iniziato a ficcare il naso negli affari di Wadiya, e le Nazioni Unite hanno ripetutamente sanzionato il paese negli ultimi dieci anni, il Dittatore non è assolutamente intenzionato a far scorazzare un ispettore del consiglio di sicurezza nel suo impianto segreto di armi… forse non conoscono il significato della parola ‘segreto’? Ma dopo un tentativo di assassinio, la vita prenderà un’altra piega per il Supremo Leader, Tamir convince Aladeen ad andare a New York per parlare alle Nazioni Unite delle loro preoccupazioni. Così il Generale Aladeen, Tamir e il loro entourage arrivano a New York, con un’accoglienza a dir poco tiepida in quanto i molti esiliati da Wadiya che sono in città non vorrebbero altro che vedere il proprio paese liberato dal dispotico dominio di Aladeen. Ma ci sarà molto di più di esiliati arrabbiati e indesiderate (e ingiustificate!) sanzioni ad attendere Aladeen nella Terra della Libertà…

 

“Questo film è iniziato più di due anni fa – commenta Larry Charles a proposito delle proteste che hanno coinvolto recentemente il Medio Oriente - Il fatto che la ‘Primavera Araba’ sia esplosa proprio mentre stavamo realizzando il film, ci ha davvero toccato da vicino, soprattutto riguardo le locations e la programmazione delle riprese. Ma volevamo concludere il progetto, seppur guardando i notiziari pensavamo quanto fosse inquietante”. La produzione de “Il Dittatore” è iniziata a Brooklyn, New York, nel giugno del 2011. Nei seguenti tre mesi la squadra ha visitato quattro dei cinque distretti di New York, girando a Manhattan, Brooklyn, Queens e Staten Island. Il compito di trovare le varie locations è spettato allo scenografo Victor Kempster e al location manager, Kip Myers. Un importante risultato per la produzione è stato senza dubbio il poter girare e riprendere la finta dimostrazione anti-Aladeen fuori dalle Nazioni Unite. Nonostante avessero già ricevuto moltissime richieste per girare drammi all’interno o all’esterno della struttura, questa era la prima volta che la richiesta arrivava per una commedia. Ma dato che uno dei punti nevralgici della storia riguarda la lotta di una nazione per ottenere la democrazia, l’ONU ha accettato.

 

“Ci sono moltissimi livelli in questo progetto – conclude Charles - C’è il livello politico, che parla dei tempi moderni, della politica reale del mondo, da un punto di vista estremamente unico. E lo usiamo per mettere in discussione le ipotesi di base della nostra società, con domande semplici come, Che cos’è la democrazia? Cos’è un paese? La democrazia è solo una parola? Cosa significa realmente la parola ‘Dittatura’? Qual’è il miglior sistema per la gente? E quale sistema lavora meglio? C’è sofferenza in tutti i sistemi politici, così noi esaminiamo come i media coprono queste storie, questi temi e questi problemi. Crediamo sia divertente tanto quanto gli altri film, se non di più”.

 

Come Produttori, al fianco di Baron Cohen, troviamo Scott Rudin, Alec Berg, Jeff Schaffer e David Mandel. Questo progetto segna la prima collaborazione tra Rudin (“The Social Network,” “True Grit”) e Baron Cohen, mentre Berg, Schaffer e Mandel (Seinfeld, Curb Your Enthusiasm) lo hanno affiancato anche nella sceneggiatura. Il Dittatore è la conferma del grande sodalizio tra Baron Cohen e Larry Charles, i due hanno già realizzato insieme sia “Borat” che “Bruno”.

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE