questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Le avventure di Taddeo l’esploratore

Locandina del film Le avventure di Taddeo l’esploratore
TRAILER Fermo immagine del trailer
Le avventure di Taddeo l’esploratore
(Las aventuras de Tadeo Jones, 2012, Spagna)

Tra commedia e action, le avventure di un aspirante Indiana Jones tra inseguimenti, tesori nella giungla e risate.

Da bambino Taddeo sognava di diventare un esploratore, ma poi la vita ha preso una piega diversa e adesso Taddeo è un muratore. La passione per l'archeologia, però, è rimasta, come l'amicizia con il professor Humbert, del Metropolitan Museum di Chicago. Quest'ultimo ha ricevuto una tavoletta che potrebbe essere la chiave per la città perduta di Paititi e per il leggendario tesoro degli Inca. Quando l’amico ha uno spiacevole incidente, per una casualità è proprio Taddeo a prendere il suo posto nella spedizione, realizzando così il sogno di una vita. Una volta sul posto però scoprirà di non essere l’unico interessato al tesoro: sulle sue tracce anche uno spietato quanto abile gruppo di cacciatori di tesori. Ad aiutare Taddeo ci sarà la giovane archeologa Sara, un pappagallo che non parla e Jeff, il suo inseparabile amico a quattro zampe…

 

Primo film d’animazione prodotto dalla spagnola Telecinco, Le avventure di Taddeo l’esploratore ha una genesi che risale al lontano 2004. Enrique Gato aveva infatti realizzato un corto sulle avventure di questo buffo sognatore chiaramente ispirato ad Indiana Jones e visto il successo ottenuto decise di realizzare la versione cinematografica. Una lavorazione lunga e impegnativa, con circa trecento persone coinvolte per poco meno di quattro anni.

Gato ha spiegato di essersi ispirato nella stesura della sceneggiatura oltre che a Indiana Jones anche a TinTin, Tomb Raider, La Mummia, Allan Quatermain, sebbene il più decisivo sia stato The secret of the Incas del 1954. “Abbiamo dedicato oltre 8 anni della nostra vita a questa avventura – spiega Gato - investendo molto tempo ed energia con la convinzione che creare film animati in 3D avrebbe reso competitivo sul mercato internazionale il nostro Paese anche in questo settore. Il risultato finale è molto più bello di quello che avevamo immaginato, frutto della passione e della dedizione di tutti i componenti di questa grande squadra”.

VOTO
 

ULTIME NOTIZIE