questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

L’uomo d’acciaio

Locandina del film L’uomo d’acciaio
TRAILER Fermo immagine del trailer
L’uomo d’acciaio
(Man of Steel, 2013, Usa)

Dopo il personaggio di Batman, Christopher Nolan affronta la rinascita cinematografica di un altro eroe dei fumetti, questa volta, però, in qualità di produttore. Dietro la macchina da presa c’è il regista di Watchmen e 300 Zack Snyder che porta sullo schermo un altro Superman interpretato dall’attore inglese Henry Cavill.

Il film esplora soprattutto le origini aliene del personaggio dei fumetti DC Comics, il suo essere figlio di un altro pianeta, ma – al tempo stesso – il suo grande amore per la Terra e per i suoi abitanti, con cui non ha sempre avuto un rapporto facile, ma che ha imparato a capire grazie ai suoi genitori umani che hanno il volto e il carisma di Kevin Costner e Diane Lane. Il Superman di Snyder è cresciuto come un ragazzo del Kansas, ma anche un extraterrestre che in questo film diventa finalmente consapevole delle proprie origini. “ Volevo si intitolasse L?uomo d’acciaio perché il Clark Kent – Cal El che conosciamo in questa storia non è ancora diventato Superman.” Spiega il regista “Per me questo eroe è intimamente connesso all’idea di speranza, al desiderio di portare un senso di etica al nostro mondo.” Snyder segue il racconto originale del fumetto creato più di 75 anni fa da Jerry Siegel e Joe Schuster e insiste sull’elemento intimo della narrazione. Lo stesso che ha convinto l’attore Russell Crowe ad interpretare Jor El, lo scienziato del pianeta Krypton che, consapevole dell’imminente distruzione del proprio mondo, decide di inviare suo figlio su un pianeta lontano chiamato Terra. “Adoro il mio lavoro e non mi interessa se i personaggi che interpreto sono reali oppure frutto della finzione.” Osserva Russell Crowe “Per preparare  questo ruolo mi sono concentrato sull’enorme sacrificio che un padre deve compiere per vedere suo figlio salvo. Una scelta molto dolorosa che tutti possono capire.” Il nemico di Superman è il Generale Zod che vuole sacrificare la Terra per vedere rinascere il suo pianeta “In altre circostanze lui e Superman avrebbero potuto essere perfino amici.”conclude Michael Shannon che porta sullo schermo il personaggio già appartenuto in passato a Terence Stamp “A separarli, però, c’è il grande amore dell’eroe nei confronti degli esseri umani.”

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE