questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Source Code

Locandina del film Source Code
TRAILER Fermo immagine del trailer
Source Code
(Source Code, 2011, USA, Francia)

Un uomo viene obbligato a rivivere continuamente la straziante esplosione terroristica di un treno,  fino a quando non riuscirà a scoprire chi è il colpevole.

Colter Stevens (Jake Gyllenhaal) si sveglia in un treno diretto a Chicago. Non ha idea perché si trovi su quel treno, e non ricorda di esserci mai salito. Nonostante gli altri passeggeri  si comportano con lui con una certa familiarità, mentre lui è certo di vederli per la prima volta. Mentre cerca di capire chi sia, e cosa ci faccia su quel treno, una bomba scoppia uccidendo tutti. Questa volta Colter si sveglia in una specie di capsula, dove scopre di essere il protagonista di un esperimento, chiamato 'source code', che gli permette di entrare nel corpo di una persona e di rivivere gli ultimi otto minuti della sua vita. La sua missione è di essere rispedito sul treno finché non riuscirà a scoprire gli autori dell'attentato. Nel frattempo Colter scopre che ad ogni tentativo le possibilità che ha di tornare nel presente, diminuiscono, e inoltre che l'esplosione del treno è solo un diversivo, perché un'altra bomba, mille volte più potente, sta per esplodere nel centro di Chicago.

Quello del 'time loop' sta diventando un vero e proprio sottogenere,  con illustri precedenti come Ricomincio da capo (Groundhog Day) interpretato da un incredulo Bill Murray, o il sanguinario Retroactive dove John Belushi approfitta del 'time loop' per commettere nuovi omicidi. Adesso Duncan Jones,  alias Zowie Bowie, alla sua seconda regia, lo innesta in una vicenda adrenalinica, confermando in pieno il talento, già mostrato al suo esordio con Moon. Fanta-thriller chiuso in uno spazio temporale di otto minuti che si ripetono in continuazione,  vede come protagonista Jake Gyllenhaal nei panni di un soldato che fa parte di un programma sperimentale per scoprire l'origine di un attacco terroristico. Un lavoro molto impegnativo, dove  le teorie di universi paralleli al nostro e le presenze che durano dopo la morte si incontrano con i dettagli, le sfumature di una realtà che offre continue variazioni. La colonna sonora segna la seconda collaborazione di Jones, dopo Moon, con  il compositore Clint Mansell, autore delle musiche di tutti i film diretti da Darren Aronofsky.

 

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE