questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Shelter

Locandina del film Shelter
TRAILER Fermo immagine del trailer
Shelter
(Shelter, 2010, Usa)

Dopo il debutto nel 2002 con l’action-thriller Storm, i registi svedesi Måns Mårlind e Björn Stein  tornano al cinema affrontando il tema della sindrome psichiatrica da personalità multipla e ponendolo come base per presentare uno psico-thriller dai risvolti soprannaturali.

 

Cara Jessup (Julianne Moore) è una psichiatra forense, impegnata a dimostrare l’inconsistenza scientifica del disturbo dissociativo dell’identità: “Lo sdoppiamento di personalità non esiste se non nei film, decenni di cinema hollywoodiano ci hanno convinti che sia una patologia, ma in realtà non è vero”, Così inizia Shelter, con questa dichiarazione da parte della dottoressa Jessup, impegnata a smascherare un caso di doppia personalità all'interno di un processo. Un giorno però il dottor Harding, suo padre, le presenta il caso di un paziente immobilizzato sulla sedia a rotelle, David Bernbug (Jonathan Rhys Meyers), che sembra racchiudere realmente in sé individui separati. Il ragazzo gli è stato affidato dopo essere stato arrestato per vagabondaggio e trovato in apparente stato confusionale. Le convinzioni Cara cominciano a vacillare quando in sua presenza David viene eclissato dal sicuro Adam Saber, perfettamente in grado di camminare, e si scopre che il suo nome è in realtà quello della vittima di un omicidio. Mentre gli alter ego si moltiplicano e avvengono alcune morti sospette, la dottoressa comincia a porsi inquietanti interrogativi: tutte le personalità dell’uomo sembrano essere state vittime di brutali assassini. E’ un fenomeno che la scienza non è in grado di spiegare oppure frutto di una complessa serie di allucinazioni?

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE