questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Sanctum 3D

Locandina del film Sanctum 3D
TRAILER Fermo immagine del trailer
Sanctum 3D
(Sanctum, 2011, Usa, Australia)

Una squadra di speleologi mentre sta esplorando alcune caverne sottomarine in una delle aree meno accessibili del pianeta, viene colta da una tempesta tropicale che li obbliga a rifugiarsi all'interno di una grotta, molto in profondità. Torna James Cameron dopo Avatar, nel ruolo di produttore, con un progetto che ne esplicita l’ossessione per gli abissi marini.

Il diver master Frank McGuire (Richard Roxburgh) ha esplorato le grotte di Esa-ala nell’Oceano Pacifico per mesi. Ma quando durante un’esplorazione la via d’uscita di una grotta viene bloccata da un’improvvisa alluvione, la squadra di Frank – inclusi il figlio diciassettenne Josh (Rhys Wakefield) e il finanziere Carl Hurley (Ioan Gruffudd) – è costretta a cambiare i piani. Le provviste stanno finendo, la squadra, composta anche dalla ragazza di Carl, Victoria (Alice Parkinson) e Crazy George (Dan Wyllie) - deve superare un labirinto sottomarino per potercela fare.

Girato presso la Gold Coast di Queensland, in grotte situate nel sud dall’Australia, e al Village Roadshow Studios, Sanctum utilizza le ultimissime tecniche 3D, sviluppate da James Cameron per girare Avatar. Disegnata per operare in ambienti estremi, il Cameron/Pace Fusion 3D Camera System, è forse l'unica macchina da ripresa in grado di riprendere con il sistema stereoscopico abissi e voragini fra le più inesplorate ed oscure del mondo sottomarino. Se pure il lavoro di Wight e Garvin (i due sceneggiatori) per Sanctum veniva da un’esperienza realmente vissuta da Wight - lui e quindici altri subacquei rimasero intrappolati in una caverna sottomarina per due giorni - non si voleva ricreare il disastroso viaggio come un documentario. Cameron racconta: “Volevamo andare oltre e vedere cosa accade alle persone quando sono alle prese con enormi difficoltà ambientali. La nostra storia racconta di persone alcune esperte come gli speleologi, altre meno, che fanno parte di una spedizione in una zona selvaggia della Papua Nuova Guinea e si ritrovano intrappolati. Diventa una storia di sopravvivenza e una scoperta di se stessi in un ambiente alieno. Abbiamo voluto sviscerare le loro reazioni sotto tale pressione”. Andrew Wight è stato il collaboratore di Cameron per i documentari Aliens of the Deep e Ghosts of the Abyss.

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE