questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Red Lights

Locandina del film Red Lights
TRAILER Fermo immagine del trailer
Red Lights
(Red Lights, 2012, Spagna/USA)

Non è necessario credere nel paranormale, ma talvolta aiuta...

Margaret Matheson (Weaver) è una ricercatrice di fenomeni paranormali che ha dedicato la propria vita a smascherare falsi medium spiritici e falsi lettori del pensiero: praticamente tutti quelli che ha incontrato. Con la sola eccezione di Simon Silver (De Niro) un sensitivo non vedente la cui specialità è piegare i cucchiai con il pensiero e che possiede un formidabile potere ipnotico sul pubblico. L’uomo è una vecchia nemesi della Matheson, che per anni ha cercato di smaschere le sue doti da medium senza riuscirci: la donna è infatti convinta che Silver sia dietro la morte avvenuta trent’anni prima, di tre dei suoi più implacabili critici. Preoccupata di incrociare di nuovo la strada di questo potente e ambiguo medium, la donna cerca di convincere il suo ambizioso assistente Tom Buckley (Murphy) a non intromettersi nel caso. Ma il giovane, sempre più invischiato nella faccenda, non può più tornare indietro, fino a quando dovrà rimettere in discussione tutto ciò in cui ha sempre creduto...

 

Dopo il claustrofobico Buried, Rodrigo Cortès torna in sala con un thriller all-star dove il solido carisma scientifico di Sigourney Weaver e Cillian Murphy si scontra con quello ipnotico e paranormale di Robert De Niro.

“Questo film mi ha dato la possibilità di unire due concetti che possono apparire antitetici – ha spiegato Cortés - E’ un film di genere con l’anima di un thriller politico. Mi sono ispirato a film come Tutti gli uomini del Presidente. Inizia con l’idea di smascherare gli imbrogli, poi esplora i meccanismi di percezione del cervello umano”. Cortés ha raccontato di aver studiato i fenomeni del paranormale per circa un anno e di essere anche stato influenzato dai romanzi dello scrittore e sceneggiatore americano Richard Matheson (il cognome del personaggio della Weaver è un omaggio), autore di The Incredible Shrinking Man, Al di là dei sogni e Io sono leggenda.

Anche la scelta del cast ha richiesto un’attenzione particolare: il regista ha modellato da subito il personaggio di Margareth Matheson su Sigourney Weaver, definendo il suo, un ruolo quasi ‘maschile’. Cillian Murphy lo ha invece colpito per il suo approccio ‘intuitivo’ alla recitazione, necessario per interpretare un personaggio stratificato come Buckley. “Sapevo che avrei avuto bisogno di un gigante per il ruolo di Silver - dice Cortès a proposito di De Niro - E’ il sensitivo più grande del mondo, e De Niro aggiunge sfumature formidabili al suo personaggio, parlando sommessamente, ma imprimendo molta forza a ogni parola”.

La pellicola, una co-produzione Spagna/Usa, è stata girata interamente a Barcellona, tranne l’ultima settimana di riprese, quando il set si è spostato a Toronto. L’intera lavorazione è durata da Febbraio ad Aprile 2011.

 

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE