questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Prisoners

Locandina del film Prisoners
TRAILER Fermo immagine del trailer
Prisoners
(Prisoners, Usa)

La storia ruota attorno alla scomparsa di due ragazzine di sei anni, in una grigia, freddissima giornata festiva del Ringraziamento, in una piccola cittadina della Pennsylvania. Dopo il classico pranzo 'del tacchino' i quattro genitori Keller e Grace (Hugh Jackman e Maria Bello) e Franklin e Nancy (Terrence Howard e Viola Davis) lasciano uscire le due bambine in strada da sole. Quando, dopo poco, iniziano a cercarle, è chiaro sia dal misterioso van che era parcheggiato in strada, e che è sparito anche lui, che dalla musica minacciosa della colonna sonora, che è successo qualcosa di molto brutto.
Segue immediatamente una massiccia caccia all'uomo da parte della polizia locale, guidata dal detective Loki (Jake Gyllanhaal). Tutti gli indizi puntano verso Alex Jones (Paul Dano), il guidatore del van, una persona ritardata, che viene prontamente arrestato. In assenza di prove concrete per trattenerlo - nel van non ci sono tracce delle bambine, ed il suo ritardo mentale non è compatibile con un rapimento così perfetto - l'uomo viene rilasciato, nonostante le proteste dei cittadini.
Il rilascio di Alex non viene preso bene soprattutto da  Keller, il papà di una delle bambine, un uomo che non vuole accettare di assistere passivamente a quella che sembra una resa e che concede un ulteriore vantaggio che potrebbe essere decisivo, al potenziale colpevole. Keller soccombe alle sue inclinazioni più oscure e rapisce Alex con l'intento di farlo parlare. Se la polizia non riesce a trovare le prove, Keller lo costringerà a confessare. La moglie e la coppia di amici sono con lui.

Ne segue un tesissimo, a tratti perfino brutale, dramma forense, a metà strada tra il poliziesco alla Mystic River, ed il morality play che solleva domande  enormi, sulla giustizia, la vendetta, la paura. Diretto dal regista franco-canadese Denis Villeneuve, alla sua seconda regia dopo il candidato all'Oscar Incendies, colpisce lo spettatore come un pugno allo stomaco, costringendolo a mettere in discussione la propria capacità di giudizio e di giustizia.

Hugh Jackman e Jake Gyllenhaal lo affiancano perfettamente con due personalità agli antipodi, ma entrambe spiazzanti. Un uomo divorato da un fuorviante senso di giustizia e di difesa della famiglia contro un detective affidabile, ma segnato da un senso di mistero che non riesce a nascondere.

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE