questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Pollo alle prugne

Locandina del film Pollo alle prugne
TRAILER Fermo immagine del trailer
Pollo alle prugne
(Poulet aux prunes, 2011, Francia, Berlgio, Germania)

Teheran, 1958. Il musicista Nasser-Ali (Amalric) dopo che la moglie per disprezzo gli ha fatto a pezzi il violino,  decide di mettersi a letto e aspettare l’arrivo di Azrael, l’angelo della morte. Nella sua ultima settimana ricorda la sua vita passata e immagina quella futura dei suoi figli. Ispirato all'omonima graphic novel di Marjane Satrapi, che ritorna nella Teheran di Persepolis, tra live action e animazione, tra favola e denuncia. Gli ultimi otto giorni dell'esistenza di un musicista costretto al silenzio.

 

Come dicevamo non si tratta di un film di animazione questa volta. L’opera seconda dell’iraniana che vive in Francia Marjane Satrapi e del suo aiuto Vincent Paronnaud, autori dello splendido Persepolis del 2007, capolavoro di tecnica e creatività, ironia e coerenza che al Festival di Cannes – dove fu proiettato in concorso – strappò applausi interminabili aggiudicandosi il Prix du Jury. L’opera seconda di Marjane Satrapi e Vincent Paronnaud racconta una vicenda ancora una volta allegorica della condizione dell’Iran, ma anche dell’esistenza di chi perde il proprio centro, i motivi, le ragioni per le quali continuare a vivere. Nasser Ali Khan (Amalric) è un celebre suonatore di tar che, perdendo il proprio strumento – sia in senso reale che metaforico – finisce con il perdere ogni ragione di vita.

 

Presentato in concorso alla 68° Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia!

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE