questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Pirati dei Caraibi 4: Oltre i confini del mare

Locandina del film Pirati dei Caraibi 4: Oltre i confini del mare
TRAILER Fermo immagine del trailer
Pirati dei Caraibi 4: Oltre i confini del mare
(Pirates of the Caribbean: On Stranger Tides, 2011, Usa)

Aria nuova, anzi nuovi venti, brezze, burrasche sulle vele dei Pirati. Alla ricerca della Fonte della Giovinezza, la saga si rinnova, magicamente. Più che un sequel è un nuovo inizio. Da cui ripartire verso nuovi capitoli, con nuovi e vecchi talenti che si ricompattano intorno al leggendario comandante Jack Sparrow - Johnny Depp, anima non sostituibile della saga.

A proposito delle novità

Moltissime le novità, in questo quarto capitolo, primo in 3D e primo di una nuova serie. Innanzitutto cambio di regia, lascia Gore Verbinski ed entra Rob Marshall. Stabile al timone della produzione Jerry Bruckheimer già al comando nei primi tre episodi e che ha già annunciato che il quinto episodio della saga si farà, con gli stessi protagonisti di questa quarta avventura. Lo storico sceneggiatore Terry Rossio è già al lavoro, anche se, per il quinto episodio dovrà fare a meno della collaborazione del fedele amico Ted Elliott. Due le new entries di maggio rilievo: la Premio Oscar Penélope Cruz (sua sorella Monica l’ha sostituita in alcune scene visto che l’attrice spagnola era incinta durante le riprese) e Richard Griffiths – ovvero lo zio Vernon di un’altra mitica saga, quella di Harry Potter – nelle sontuose vesti di Re Giorgio.

Molte le conferme, oltre a quella 'imprescindibile' di Johnny Depp, ritorna Geoffrey Rush nel ruolo del vendicativo Capitano Hector Barbossa, Ian McShane nei panni macchiati di sangue del Pirata Barbanera,  Kevin R. McNally nei panni di Joshamee Gibbs, il compagno di lunga data del capitano Jack, Sam Claflin, il coraggioso missionario e Astrid Berges-Frisbey, la misteriosa sirena, oltre al chitarrista dei Rolling Stones Keith Richards nel ruolo del carismatico padre di Jack. Lasciano, ma questo è stato annunciato mesi fa, Keira Knightley e Orlando Bloom che nei primi tre film impersonavano Elizabeth Swann e Will Turner.

A proposito della storia

Quando Jack incontra una donna del suo passato, Angelica (Penélope Cruz), non è certo se si tratti di amore, o se lei sia una spietata artista dell'imbroglio intenzionata ad usarlo per trovare la leggendaria Fontana dell'Eterna Giovinezza, che il nostro eroe aveva trovato alla fine del precedente episodio. Nel momento in cui Angelica costringe Jack a salire a bordo della Queen Anne's Revenge, la nave del famigerato pirata Barbanera (Ian McShane), il pirata si ritrova in un'inaspettata avventura in cui non sa chi temere di più: Barbanera o questa bellissima donna che ha già fatto parte, molto tempo fa, della sua vita. “C’era bisogno di dare una svecchiata alla saga e, così, abbiamo realizzato un film che cambia location in continuazione." Ha commentato il neo-regista Rob Marshall. "Si comincia da Londra, dove avviene la cattura di Jack per mano delle guardie di Re Giorgio, e poi, attraverso inseguimenti rocamboleschi, si arriva in mare aperto, dove ha inizio una sorta di secondo atto. La nuova nave di Barbossa, che si chiama Providence, si scontrerà con il velerio di Barbanera, la Queen Anne’s Revenge, fino ad una vera e propria caccia al tesoro il cui bottino è la preziosissima Fontana dell’Eterna Giovinezza”.

A proposito di quest’ultimo fondamentale elemento della storia, ricordiamo che questa nuova avventura di Jack Sparrow & Co. è ispirata all’omonimo romanzo di Tim Powers uscito nel 1987. “Abbiamo deciso di realizzare questo quarto film – ha affermato Jerry Bruckheimer – mentre stavamo girando il terzo dato che i due sceneggiatori storici, Rossio ed Elliott, erano incappati sul libro di Powers, Oltre i confini del mare, e ne erano rimasti molto colpiti. Da lì hanno preso ispirazione e una volta che il copione è stato scritto tutti i pezzi sono andati a posto”.

A proposito di Johnny Depp

“Chiaramente – ha dichiarato il produttore Bruckheimer – il fatto di avere avuto immediatamente il sì da Johnny Depp è stato il tassello centrale. E’ lui il cuore di tutto oltre ad essere un attore straordinario che riesce sempre ad infondere qualche cosa di nuovo in un personaggio che impersona da ben tre film. Ma non è mai lo stesso e, proprio per questo, gli spettatori sono estremamente affezionati a Jack Sparrow”. Johnny Depp, famoso per essere decisamente molto meno diplomatico, ha detto a proposito di Jack: “Ho sempre amato Sparrow, mi sono sempre divertito ad interpretarlo e quando hai un personaggio come questo vuoi esplorarlo finché puoi, fino a quando ne hai la possibilità. Questo è uno degli aspetti più divertenti nel recitare, in particolare, con un soggetto che ti porti dietro per vari anni della tua vita. Quello che desideri fare è trasferire su di lui quello che hai acquisito anche tu come essere umano. Ad esempio, la presenza di Keith Richards, fa parte della mia persona. Adoro Keith da quando ero ragazzino e mi sono voluto regalare un sogno: la possibilità di averlo al mio fianco e, nei panni di mio padre. E’ bello essere il più irriverenti possibile, se il personaggio lo richiede e, soprattutto quando si viene anche pagati per farlo!”.

A proposito di Penelope Cruz

Penélope Cruz si è rivelata immediatamente entusiasta della proposta: “Angelica è un personaggio straordinario, magnifico da interpretare. E’ una donna che pensa come un pirata, infatti tradisce Sparrow, spezzandogli il cuore. E’ una grande manipolatrice, una grande bugiarda e una grande interprete della sua stessa vita. Le piace prendersi gioco della gente ma, alla fine, ha un’anima pulita e un buon cuore. Ha bisogno di Jack, tanto quanto lui ha bisogno di lei, e tutti e due della Fontana della Giovinezza." “Capite – aggiunge Rob Marshall che per un personaggio del genere con tante sfaccettature serviva una grande attrice, una interprete che possedesse senso dell’umorismo, sex appeal, potere, forza, bellezza e passione. Avendo già lavorato con Penélope sapevo che lei ha tutte queste qualità e che è in grado, in maniera unica, di mescolarle e unirle in un unico personaggio”. "Sono una fan di Jack Sparrow dal primo film - continua Penelope Cruz - e di Johnny Depp con il quale ho lavorato una sola volta, esattamente dieci anni fa, in Blow. E’ stato bellissimo ritrovarlo. E’ uno degli uomini più modesti, intelligenti e divertenti che abbia mai conosciuto. E’ un gentiluomo, come Rob Marshall, con il quale ho avuto il piacere di lavorare in Nine."

Dove eravamo rimasti...

Il tutto parte nel 2003 con Pirati dei Caraibi – La Maledizione della Prima Luna. Il pirata Barbossa rapisce la figlia del governatore, Elizabeth Swann (Keira Knightley), in possesso di un medaglione incantato, l’ultimo pezzo che serve per liberare lui e il suo equipaggio da una maledizione che li costringe ad apparire come cadaveri alla luce della luna. Per liberare la ragazza, il giovane Will Turner (Orlando Bloom), da sempre innamorato di lei, si unisce alla ciurma dell’eccentrico capitano Jack Sparrow, che a sua volta deve regolare i conti con Barbossa. Insieme partono alla ricerca della Perla Nera, la nave di Barbossa, fino alla sua conquista.

Pirati dei Caraibi: La Maledizione del Forziere Fantasma del 2006. Will ed Elizabeth vengono arrestati da Lord Beckett (Tom Hollander), spietato agente della Compagnia delle Indie Orientali, per avere aiutato Jack Sparrow a fuggire dal carcere. Per tornare liberi devono aiutare Beckett a trovare una bussola magica. Intanto Sparrow si mette alla ricerca del cuore di Davy Jones (Bill Nighy), capitano del temibile Olandese Volante, una nave che trascina i vascelli che incontra sul suo cammino in fondo al mare, insieme alle anime dei loro marinai. Sparrow per riscattare La Perla Nera gli ha venduto la sua anima e, solo traffiggendo il cuore di Jones, potrà riaverla...

Pirati dei Caraibi: Ai Confini del Mondo del 2007. I pirati sono nel mirino del governo britannico: vengono condannati a morte, insieme a tutti quelli che cercano di aiutarli. L’unico modo per fronteggiare questa nuova politica è riunire i nove pirati della Fratellanza: Barbossa parte con Elizabeth Swann alla volta di Singapore per trovare il terribile Soo Feng (Chow Yun-Fat) e guadagnarsi il suo sostegno. Nel frattempo Will Turner è alla ricerca di Davy Jones, che ha ucciso suo padre. E, in tutto questo che ruolo ha, Jack Sparrow? L’idea di Barbossa è di coinvolgere anche lui. Peccato che Lord Beckett faccia di tutto per spazzare via i pirati dal controllo dei mari. “Per noi era molto importante avere la storia giusta. – ha affermato Oren Avi della Walt Disney – Questo perché i film sono cresciuti uno dopo l'altro, sono diventati sempre più complicati e potenti, quindi era estremamente importante ripartire con la narrazione adeguata. Questo quarto capitolo è più ‘semplice’ rispetto ai precedenti perché amiamo talmente le avventure di Sparrow che vorremmo riavviare tutto daccapo tornando al cuore della saga, ovvero i personaggi. Quindi questo potrebbe essere l’inizio di una nuova trilogia”.

La saga rimarrà nella memoria degli spettatori e di chi l’ha fatta... “Il più bel ricordo che ho delle riprese di Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare – ha affermato Jerry Bruckheimer – sono i rapporti che si sono creati tra cast e troupe. Johnny è tornato, Geoffrey e Kevin sono tornati e, poi, si sono aggiunti dei nuovi amici: Rob, John (DeLuca), Penélope, Ian, Sam e Astrid. Che cosa ci può essere di più entusiasmante e divertente di avere grandi amici e di poterci lavorare insieme?! In questo si racchiude la forza di queste pellicole”.

Intanto questo quarto capitolo dei Pirati verrà proiettato al Festival di Cannes il 14 maggio, una settimana dopo l'Anteprima Mondiale che si terrà il 7 maggio a Disneyland (California).

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE