questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Outing - Fidanzati per sbaglio

Locandina del film Outing - Fidanzati per sbaglio
TRAILER Fermo immagine del trailer
Outing - Fidanzati per sbaglio
(Outing - Fidanzati per Sbaglio, 2012, Italia)

Due amici si fingono gay per ottenere un finanziamento riservato alle coppie di fatto.

Due amici 'storici' Federico (Nicolas Vaporidis) e Riccardo (Andrea Bosca), molto diversi tra loro per carattere e per inclinazioni, il primo uno spiantato  playboy di periferia, con un fratellino piccolo a carico Lorenzo, l'altro Riccardo, un talento del design della moda, costretto a fare il commesso per mantenersi a Milano, fidanzato con Lucia (Claudia Potenza) una pugliese “trapiantata” al nord,  carrierista ed egocentrica. Venuto a conoscenza della possibilità di ottenere un finanziamento della Regione a sostegno delle attività imprenditoriali nel campo della moda, Federico convince Riccardo a tornare in Puglia e a realizzare il suo sogno: aprire un ateliér di moda. A Federico però sfugge un particolare essenziale: il bando è riservato alle sole coppie di fatto. A quel punto, l’unico modo per non far crollare tutto sarà quello di fingersi gay.   Trovano appoggio dal direttore di «Puglia Oggi» Roberto Mancini (Massimo Ghini), gay non dichiarato, e dalla reporter d'assalto Carlotta (Giulia Michelini), in guerra con la  nuova caporedattrice, Maria Luisa (Camilla Ferranti), raccomandata e priva di capacità. Ma ben presto i due si troveranno nel bel mezzo di un incredibile equivoco che li trascinerà in un crescendo di situazioni paradossali.

Tra battute da caserma nei confronti dell'omosessualità, e strizzatine d' occhio al dramma sociale dei giovani disoccupati, una commedia sicuramente scorretta che fotografa un'Italia disposta a tutto pur di sbarcare il lunario. 

“Outing - Fidanzati per Sbaglio è una commedia "scorretta" che confonde i generi e si rivolge al grande pubblico, con un occhio al cinema di qualità, sofisticato e dal taglio europeo. Due ragazzi sono costretti a una truffa per poter aver accesso a dei finanziamenti. Il denaro, infatti, è riservato a coppie di fatto e i due sono totalmente eterosessuali. I protagonisti saranno aiutati nell'impresa dal direttore del quotidiano locale e da un’intrepida giornalista; l'occasione sarà lo spunto per parlare del nostro paese, delle sue discrasie e contraddizioni”. Matteo Vicino

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE