questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Non lasciarmi

Locandina del film Non lasciarmi
TRAILER Fermo immagine del trailer
Non lasciarmi
(Never Let Me Go, 2010, UK/USA)

Ambientato in una elegiaca Inghilterra in un futuro indefinibile, dove le malattie sono debellate grazie alla creazione in laboratorio di cloni umani utilizzati per fornire organi all’umanità. Il film racconta la storia di Kathy, Tommy e Ruth, tre di questi individui, cresciuti con lo scopo ultimo di donarsi. 

 

Nel college di Hailsham, nella campagna inglese, alcuni studenti vengono educati, fin da bambini, ad essere docili e sottomessi. In realtà sono dei cloni che servono a donare, in un futuro non lontano, organi all’umanità. La storia ci viene raccontata da Kathy (Mulligan), innamorata del collega Tommy (Garfield), fidanzato con l’amica Ruth (Knightley). Quando i tre ragazzi scoprono il segreto oscuro e angoscioso riguardante il loro futuro decidono di fuggire dal collegio/lager. Ma questa decisione va contro la loro educazione di stampo militare, legata ad un forte senso del dovere. E così, inesorabilmente si avviano verso un destino sconvolgente che li vede diventare adulti e continuare a confrontarsi con i profondi sentimenti di amore, gelosia e tradimento che rischiano di dilaniarli.

 

Non lasciarmi è tratto dall’omonimo romanzo di grande successo di Kazuo Ishiguro (autore anche di Quel che resta del giorno), diretto da Mark Romanek, ad otto anni dal suo film One Hour Photo, sceneggiato da Alex Garland (collaboratore di Danny Boyle in 28 giorni dopo e Sunshine) e interpretato da un tris di attori formidabili, tra i quali il nuovo Spider-Man,  Andrew Garfield e le due inglesi: Keira Knightley e Carey Mulligan.oltre che da attrici del calibro di Charlotte Rampling e Sally Hawkins, Non lasciarmi è un melò fantascientifico. Romanek ha affermato di avere coniugato espliciti rimandi alla cultura pop contemporanea con un suo gusto ‘fantaretrò’ alla Fahrenheit 451 che ha dichiarato essere il suo film preferito. “Ho adorato il romanzo di Ishiguro – afferma Romanek – perché pone delle domande fondamentali per ognuno di noi: Abbiamo il controllo del nostro destino?; Viviamo per noi stessi o per gli altri?; Che cosa ci rende umani?. Questo mi ha stimolato moltissimo a trarne un film raccontando di tre bellissime creature insondabili, ambigue ed arrendevoli. Il nostro desiderio era di trascinare il pubblico nel mondo creato da Ishiguro e, poiché la verità che esso esplora è dolce/amara, per me era  particolarmente importante che il film fosse romantico ed esteticamente gradevole. Questa è una storia di urgenza, quella di abbracciare le persone che amiamo qui e ora, perché il tempo che ci è dato è fin troppo breve. Con Non lasciarmi ho voluto realizzare un film bello, decadente e coraggioso”.

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE