questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Maga Martina e il libro magico del draghetto

Locandina del film Maga Martina e il libro magico del draghetto
TRAILER Fermo immagine del trailer
Maga Martina e il libro magico del draghetto
(Hexe Lilli der drache und das magische buch, 2009, Australia, Germania, Italia)

Maga Martina e il libro magico del draghetto è tratto dai popolari libri per bambini dell’autore di grande successo Knister, che ha venduto più di dieci milioni di copie nel mondo e prodotto una serie animata che ha letteralmente incollato allo schermo i piccoli spettatori. Finalmente arriva il film.

Teodolinda è una strega buona che decide di ritirarsi, ma prima deve trovare la sua degna erede, colei che prenderà il titolo di superstrega. Affida la missione al drago Ettore che nella ricerca sarà guidato dal Libro degli Incantesimi. Ettore incontrerà così Martina, una bambina che dovrà dimostrare di essere all'altezza del compito, superando una prova di 99 ore. Martina si ritroverà a dover fronteggiare il perfido Geronimo e il suo “scagnozzo” Serafino, che cercheranno in tutti i modi di impossessarsi del Libro degli Incantesimi che gli permetterebbe di creare la Macchina per il Dominio del Mondo. Ma Martina, con l'aiuto dei suoi amici, riuscirà a sconfiggerlo riuscendo così a dimostrare di essere la degna erede di Teodolinda e futura superstrega.

Arriva distribuito dalla Walt Disney un’altra fantastica avventura prodotta in live action e in animazione CGI dalla Blue Eyes, insieme alla Trixter (la casa di produzione che ha animato Uibù – Fantasmino Fifone). La regia è di Stefan Ruzowitzky (Premio Oscar per Il Falsario) che ha scritto anche la sceneggiatura insieme a Ralph Martin e Armin Toerkell. Babelsberg – Berlino, Potsdam, Vienna e dintorni sono stati teatro delle riprese del film, uno dei progetti cinematografici più ambiziosi mai realizzati negli ultimi tempi in Germania dove il film ha ricevuto eccellenti critiche proprio perché afferma il regista: “Il film è diverso da Harry Potter o fantasy simili, anche se rientra nella categoria. E questo perché Martina non è una strega, è una ragazza normale, che vive in un ambiente normale, con i suoi amici, i suoi problemi e la sua voglia di divertirsi. Soltanto alla fine si trasforma in una nuova superstrega. E’ questo che rende Martina diversa. E guardando ai numeri relativi alle vendite dei libri e alle reazioni dei bambini (esiste ad esempio, un sito Internet in cui i bambini fanno domande), si comprende che essi si identificano fortemente con Martina. Adesso, con la figura del drago Ettore conquisteremo anche i ragazzi”. “Ho lavorato molto sulla scelta della protagonista – continua Ruzowitzky – perché mi serviva una ragazzina di cui potersi innamorare ma anche turbolenta e scalmanata, che ama l’avventura e che con l’aiuto del Libro magico combina un sacco di guai a cui deve poi porre rimedio, e senza formule magiche. I bambini si identificano con facilità con lei, siedono nelle sale e pensano: ‘Domani potrebbe succedere anche a me, potrei trovare anch’io il Libro magico’. E questo è stato importante per noi come messaggio perché infonde la creatività, la visionarietà, lo sviluppo dell’immaginazione nella mente e nella fantasia degli spettatori, inoltre si è dimostrato fondamentale per la riuscita della storia”.

 

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE