questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

L’ultima ruota del carro

Locandina del film L’ultima ruota del carro
TRAILER Fermo immagine del trailer
L’ultima ruota del carro
(L'ultima ruota del carro, 2013, Italia)

Con uno sguardo curioso ed ironico sui vizi e le virtù degli italiani, Giovanni Veronesi racconta la vita di un piccolo eroe dei nostri tempi, una persona umile che rimanendo integro e coerente con i propri principi, rappresenta un esempio in un periodo di devastazione morale, corruzione e microcriminalità.

 

La storia narra le vicende tragicomiche di Ernesto, un semplice autista di camion che per quarant'anni ha girato tutta l'Italia, su e giù per le scale a caricare e scaricare mobili. Dall'Italia della tv in bianco e nero anni '60, a quella dalle tinte cupe anni '70. Dai rampanti anni '80, agli anni '90 di Berlusconi. Attraverso il suo sguardo semplice e mille traslochi Ernesto vedrà scorrere il tempo dal ciglio della strada. Tra scandali e malaffare, speranze e delusioni, burrasche e schiarite, riuscirà a schivare gli ostacoli più insidiosi restando fedele alla famiglia, agli amici e ai propri ideali.

 

Dopo la trilogia Manuale d’Amore Giovanni Veronesi torna e allarga il discorso iniziato con Italians, per raccontare, tra passato e presente, un pezzo del “Bel Paese”, per cercare di capire chi siamo. Protagonista Elio Germano, il più versatile attore italiano, capace di cambiare forma e registro con impressionante aderenza ai personaggi, vedi La nostra vita di Luchetti (migliore interpretazione a Cannes 2010),  Diaz - Don’t Clean Up This Blood di Vicari, Magnifica presenza di Özpetek e Padroni di casa di Edoardo Gabbriellini. Accanto a Germano, nel super cast de L’ultima ruota del carro , Alessandra Mastronardi, che nel film interpreta la moglie del protagonista, Ricky Memphis, il suo migliore amico, ed inoltre Sergio Rubini, Virginia Raffaele, Alessandro Haber, con la partecipazione di Dalila Di Lazzaro e Maurizio Battista.

"E' un film - ha dichiarato Germano - ispirato alla gloriosa commedia italiana ed è stato un lavoro faticoso e reso possibile anche dai grandi truccatori che abbiamo in Italia. Un film che attraverso 40 anni racconta molte cose, amori disgrazie, sofferenze, nascite di figli, affiancando i vari contesti storici e indicando in quale direzione sta andando il tempo, risaltando alla fine del percorso quelle scelte apparentemente ingenue, non furbe, che poi, a distanza di tanti anni, ti fanno capire quanto abbiano influito per accumulare una ricchezza 'umana', non materiale, che non potrà mai essere scalfita".

Una ricchezza, continua Germano -  che oggi sembra perduta. "Prima le persone si riconoscevano nel proprio mestiere, c'era un senso di identificazione. Oggi non conta più che lavoro fai, chi sei, ma quanto guadagni. E lo stesso vale per i rapporti umani." 

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE