questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

L’uomo nell’ombra

Locandina del film L’uomo nell’ombra
TRAILER Fermo immagine del trailer
L’uomo nell’ombra
(The Ghost Writer, 2010, France, Germany, United Kingdom)

Più che un thriller politico, più che a Tony Blair, questo perfetto thriller spionistico fa pensare ad Alfred Hitchcock, ai suoi eroi per caso, all'ambiguità ed alla doppiezza del potere, alle atmosfere cariche di suspence. Premio per la miglior regia al Festival di Berlino.


Ritiratosi su un'isola della costa orientale degli Stati Uniti assieme a moglie, segretaria e guardie del corpo, l'ex Primo Ministro britannico Adam Lang (Pierce Brosnan), ha accettato uno dei più cospicui anticipi della storia dell'editoria per scrivere un memoriale sulla sua vita e sugli anni in cui è stato al potere. Quando il suo storico assistente muore a causa di un misterioso incidente, viene raggiunto da un ghostwriter professionista (Ewan McGregor) che dovrà aiutarlo a completare il libro. Dopo poco tempo l'anonimo scrittore si rende conto di essersi infilato in un'impresa ad alto rischio sia sul piano professionale che su quello personale. Lang infatti è stato appena accusato di aver coperto, nel corso del suo mandato, crimini e criminali di guerra, torture e morti poco chiare di prigionieri sospetti di terrorismo, oltre ad aver taciuto legami tutt'altro che trasparenti con la Cia. E mentre l'isola si riempie di giornalisti e manifestanti, lo scrittore comincia a sospettare che il suo predecessore abbia scoperto qualcosa di terribile che collega Lang alla Cia. E comincia a temere per la propria vita.


Roman Polanski
, regista di capolavori come Frantic e Chinatown, torna al classico thriller spionistico, anche se inserito in un contesto di attualità politica. Tratto dal romanzo The Ghost Writer di Robert Harris, il regista ne ha curato l’adattamento insieme con lo scrittore. Come si evince dalla trama è chiaro, anche se non esplicito, il riferimento a Tony Blair e il suo appoggio incondizionato sia militare che politico a George Bush durante la guerra in Iraq. Sia il romanziere Harris che Brosnan ci tengono però a sottolineare che non si tratta di un film su Tony Blair: "Parlare del potere è la cosa che mi interessa maggiormente e in tutti i miei romanzi. - ha detto Harris - Sono molto interessato al fenomeno dei leader che perdono il potere, che si tratti di Richard Nixon o di Margaret Thatcher”. “E’ un personaggio - afferma Brosnan - straordinariamente complesso, e possiamo definirlo un prodotto dell’era Blair. Harris e Polanski scrivendo e girando il film hanno mantenuto molti riferimenti alla figura di uno dei leader più popolari del Regno Unito. Ma resta anche, molto forte, la componente del thriller. Roman è un autore più di stile che di politica”.

 

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE