questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

L’Isola delle Coppie

Locandina del film L’Isola delle Coppie
TRAILER Fermo immagine del trailer
L’Isola delle Coppie
(Couples Retreat, 2009, Stati Uniti)

Un viaggio a Bora Bora per ricercare di mettere insieme una coppia in crisi. Ad accompagnare i due coniugi con problemi, altre tre coppie di amici che - oltre a volere aiutare i compagni - vedono, anche, l'occasione per farsi una bella vacanza in uno dei paradisi in terra.

Quattro coppie del Midwest si concedono una vacanza sull'Eden delle Isole, Bora Bora, vicino a Tahiti, nella Polinesia Francese. Il resort che scelgono gli otto protagonisti è noto per i suoi corsi e terapie che mirano alla riconciliazione di coniugi in crisi. Una delle coppie, infatti, Jason (Bateman) e Cynthia (Bell) vorrebbero ritrovare l'intesa che sembrano avere perso, mentre Dave (Vaughn) e Ronnie (Akerman); Shane (Love) e Trudy (Hawk); Joey (Favreau) e Lucy (Davis) accettano di accompagnare i loro amici solo per divertirsi, rilassarsi e abbrustolirsi al sole. Ben presto, però, si renderanno tutti conto che la frequentazione della stravagante terapia di coppia, organizzata dal villaggio turistico, non è a discrezione di chi ne ha bisogno e non è affatto un optional. A quel punto tutto il gruppo di amici sarà costretto ad indagare nei propri rapporti e si accorgono che non tutto è come sembra. Quello che succederà è uno sguardo divertente e toccante ai problemi che affliggono in realtà la maggior parte delle coppie di tutto il mondo.

Nel 1996 Vince Vaughn e Jon Favreau hanno catturato Hollywood con la loro commedia Swingers, passata al Festival di Venezia. Un piccolo film che è diventato un cult e che viene citato da autori come Judd Apatow, vedi Molto incinta. Swingers ha lanciato questa coppia che si conosce oramai da molti anni e che ha contribuito nella scrittura e nella produzione alla realizzazione di L'isola delle coppie. "Avevo in mente un gruppo di amici sposati, alle prese con i classici problemi di coppia", spiega Vaughn. "Ma la cosa più importante era mostrare un gruppo di gente normale con problemi normali, all'interno di un ambiente eccezionale. E' per questo che il film è piaciuto e si è conquistato il pubblico. La storia è credibile e questo fa sì che ognuno di noi possa riconoscersi in un personaggio di queste quattro coppie. Ridere delle situazioni e degli ostacoli da affrontare, amareggiarsi per le delusioni, ma con in fondo sempre viva e presente la speranza. Non è un film a lieto fine perché dall'inizio capisci che questi quattro ce la faranno. Sono coppie che non mollano e anche se la vita ti mette a dura prova è sempre meglio amare e lavorare sul proprio rapporto anziché mandarlo alla deriva". Aggiunge Favreau: "Quando è arrivato il copione mi è piaciuta subito l'idea, inoltre, avevo la possibilità di aggiungere e improvvisare. Si indaga sul comportamento umano e sulle relazioni interpersonali offrendo però una storia piena di gioia, al di là delle situazioni paradossali. Tra l'altro la possibilità di realizzare un film in un posto da sogno e in compagnia di amici è un'occasione che non è possibile lasciarsi sfuggire. Per nessuna ragione al mondo. Quindi benvenuti a Eden Resort!".

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE