questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Immortals

Locandina del film Immortals
TRAILER Fermo immagine del trailer
Immortals
(Immortals, 2011, Usa)

Gli Dei hanno bisogno di un Eroe!

 

Il film racconta le avventure del giovane guerriero Teseo (Henry Cavill) che guida i suoi uomini in una battaglia contro gli dei greci e i loro temibili Titani, per salvare l'umanità. Il pericolo arriva da Iperione (Mickey Rourke), il sanguinario Re dei Titani che vuole distruggere l’intera umanità tanto che Teseo dovrà appellarsi all’aiuto di Zeus (John Hurt) e di altri mortali che gli dimostreranno la loro lealtà gettandosi nella lotta insieme a lui.

 

Tarsem Singh è uno dei registi più straordinariamente visionari mai apparsi sulla scena. Fondere le visioni di The Cell e The Fall con l'atletismo di 300 (i produttori sono gli stessi anche per questo film), evocare la pittura carnale del Caravaggio e la stilizzazione di Fight Club. Questo l'obiettivo dichiarato dal regista indiano, con il suo nuovo film in 3D: precedentemente intitolato War of The Gods, e diventato poi Immortals che ha giocato con la mitologia greca, adattandola ai gusti delle nuove generazioni. Il cast del film è eccezionale. Un incredibile Mickey Rourke nel film è Re Iperione. Da The Wrestler in poi, Rourke ha ricominciato a lavorare ad un ritmo sostenuto, solo nel 2011 lo vedremo anche in Pretty Baby Machine accanto a Gary Oldman, ne I Mercenari 2 e in Potsdamer Platz di Tony Scott. Teseo è interpretato dal britannico Henry Cavill (I Tudors), la dea Atena da Isabel Lucas (Transformers: La vendetta del caduto) il dio Zeus dal mitico John Hurt (La Talpa, Melancholia) e in versione più giovane da Luke Evans (Tamara Drewe). Inoltre Kellan Lutz (The Twilight Saga) è Poseidone, Stephen Dorff è il ladro Stavros. “Inizialmente – ha affermato Singh - volevo focalizzarmi sul concetto: 'Se le divinità esistono davvero, perché il mondo è un luogo così miserabile?'. Il tema di partenza era quello, ma basare tutto su una religione moderna avrebbe creato non pochi grattacapi. Sarei stato lapidato in alcuni paesi e ucciso in altri. L'escamotage dato dall'utilizzo di una religione “morta” come quella dell'antica Grecia ti porta al massimo a beccarti degli insulti su Internet. Ovviamente ho cercato di trovare una ragione che motivasse lo scatenarsi della guerra e penso di averlo fatto. Ritengo che una parte di essa sia presente nel film. Il tutto però rimanendo su un’opera che definirei: divertente, dark, piacevole, sexy e violenta”. Tutti gli amanti di Scontro tra Titani, del quale è già in preparazione un sequel, non si possono perdere la nuova creazione di Tarsem Singh. Autore di uno dei più attesi futuri adattamenti di Biancaneve, The Brothers Grimm: Snow White, in uscita nel 2012, con Lily Collins nei panni dell'eroina.

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE