questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Il giorno in più

Locandina del film Il giorno in più
TRAILER Fermo immagine del trailer
Il giorno in più
(Il giorno in più, 2011, Italia)

"Ci si può innamorare di una persona che non si conosce, ma che si è vista solamente nel quotidiano tragitto di un tram?"

 

Giacomo Bonetti è bravo nel lavoro, con le donne e soprattutto nell’evitare accuratamente ogni sorta d’impegno affettivo e sentimentale. La sua vita cambia quando incontra una ragazza su un tram, un’apparizione improvvisa in mezzo ai passeggeri, uno scambio di sguardi, una bellezza sfuggente che divengono presto una vera e propria ossessione. La incontra tutte le mattine andando a lavorare sul 30 barrato che attraversa la città. Ma si può amare una donna di cui non si conosce nemmeno il nome? Quando finalmente riesce a parlarle e passare una serata con lei viene a sapere che si chiama Michela ed è il suo ultimo giorno in Italia, sta per andare a vivere a New York, le hanno offerto un incarico in una prestigiosa casa editrice. Un bacio lunghissimo e poi più niente, solo un saluto dal finestrino di un taxi. Si sono incontrati troppo tardi. A Giacomo propongono un grosso affare in Sud America, lui accetta, ma durante il trasferimento l’aereo fa scalo in una città non troppo distante da New York. È un attimo, un impulso irresistibile. È il cuore a comandare. Giacomo scende dall’aereo. La va a cercare. Michela non sembra così contenta di rivederlo, ha fatto di tutto per tagliare i ponti col suo passato, con l’Italia e gli uomini italiani e ora Giacomo la porta indietro. Davanti alla diffidenza di Michela, Giacomo le propone di fare i fidanzati a tempo, solo per quei pochi giorni che lo separano dal suo ritorno in Italia. È un gioco stupido, ma perfetto per due persone che si piacciono e hanno una paura matta di lasciarsi andare. E di ammettere di essersi innamorati.

 

Grande momento per Fabio Volo. E’ appena uscito il suo ultimo romanzo, Le prime luci del mattino, e arriva al cinema la prima trasposizione da un suo libro del 2007, Il giorno in più. Romanzo vagamente autobiografico (non a caso il protagonista si chiama Bonetti, che è il vero cognome di Fabio) la cui regia è stata affidata a Massimo Venier. Inizialmente doveva essere sua anche quella... poi sono cambiati i piani e Volo firma la sceneggiatura insieme a Venier e Michele Pellegrini, oltre ad essere il protagonista. D’altra parte chi meglio di lui poteva parlare del doppio di se stesso? “E’ una storia d’amore molto romantica – ha affermato Volo – e può sembrare anche un po’ demodé ma io la amo molto. Questo romanticismo adattato poi per il grande schermo assume delle tonalità ancora più forti. Per la prima volta mi sono trovato a scrivere la sceneggiatura per un film tratto da un mio libro, sono anche il protagonista, quindi il coinvolgimento è totale. Sono estremamente soddisfatto del risultato dato che il film commuove e fa ridere, un’alternanza fondamentale nella vita e nella finzione. Ringrazio tutti quelli che hanno fatto in modo che questo sogno diventasse realtà”. Co-protagonista a tutti gli effetti, accanto a Volo, Isabella Ragonese affiancati da un cast molto vivace, composto da una splendida Stefania Sandrelli, Luciana

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE