questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

HATES - House at the End of the Street

Locandina del film HATES - House at the End of the Street
TRAILER Fermo immagine del trailer
HATES - House at the End of the Street
(House at the End of the Street, 2012, Usa)

Oscar come miglior protagonista per Il lato positivo, interprete principale del nuovo franchise milionario Hunger Games, Jennifer Lawrence è l'attrice più cool del momento.

Alla ricerca di un nuovo inizio, Sarah (Elisabeth Shue) e sua figlia Elissa (Jennifer Lawrence) trovano la casa dei loro sogni in una piccola e rurale cittadina. Appena alcuni eventi inspiegabili incominciano ad accadere, Sarah ed Elissa scoprono che i vecchi proprietari della casa a fianco alla loro sono stati uccisi dalla figlia, poi scomparsa, lasciando il fratello Ryan come unico sopravvissuto. Nonostante i timori di Sarah, Elissa inizia una relazione con il solitario Ryan, che li porterá ad affrontare dei misteri molto pi˘ pericolosi di quanto possano immaginare.

Il progetto di Hates - House at the end of the street, risale a ben dieci anni fa quando si ipotizzava la presenza dietro la macchina da presa di Jonathan Moscow. A subentrargli è stato poi Mark Tonderai che ne ha riscritto la sceneggiatura modificandola completamente. Se per Moscow il film era un horror raccapricciante, Tonderai punta tutto sul thriller, giocando dalla prima all'ultima scena su una tensione costante, con un progetto di storia d’amore, che portasse il pubblico ad empatizzare con i  personaggi di Ryan e di Elissa.

Jennifer Lawrence, prima scelta del regista, aveva 19 anni quando ha incontrato per la prima volta il regista. “Ho conosciuto Jennifer dopo aver visto Un gelido inverno, per il quale ancora non era stata nominata all’Oscar – spiega il regista –  e ho capito immediatamente che era la ragazza giusta per interpretare Elissa”.

Ad affiancarla nei panni di Ryan Max Theriot (Jumper - Senza confini), alla sua prima vera prova di recitazione.

Le riprese della casa di Elissa e Sarah e di quella di Ryan si sono svolte ad Ottawa. Canada in due abitazioni vicine. “Erano perfette – racconta Tonderai – ancora in costruzione e spaventose quanto basta”.

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE