questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Fantastic Mr. Fox

Locandina del film Fantastic Mr. Fox
TRAILER Fermo immagine del trailer
Fantastic Mr. Fox
(Fantastic Mr. Fox, 2009, Stati Uniti)

Regista di culto Wes Anderson esordisce nel cinema d'animazione senza rinunciare al suo stile, unico, ricercato, ironico come pure ai suoi temi ricorrenti come quello della famiglia o delle imprese ragguardevoli.

 

Il Signore e la Signora Fox vivono una vita idilliaca con il loro figlio Ash e il loro cugino in visita Kristofferson. Ma dopo dodici anni di esistenza bucolica, al signor Fox ricominciano a prudere le zampe e comincia a pensare di ridarsi ai furti anche perché i tre proprietari di aziende agricole dei dintorni sono dei veri tiranni. Boggis, Bunce e Bean, un allevatore di polli, uno di anatre e un produttore di sidro, stanno affamando non solo la famiglia del Signor Fox ma anche quelle di tutti gli animali del circondario. Per prima cosa Mister Fox insieme all’adorata moglie, ad Ash e a Kristofferson – dedito allo yoga e alla meditazione – si trasferiscono da un’orrida tana in una bella casa all’interno di un albero sulla collina. A quel punto insieme al suo amico Mister Tasso mettono a punto tre rapine degne di Arsenio Lupin, che scateneranno l’ira del grasso, del corto e del magro. Provocando a lui e alla sua famiglia un sacco di imprevisti, guai, risate e avventure indimenticabili.

 

Il talentuoso e sofisticato Wes Anderson si avventura nell'universo di Roald Dahl, uno dei massimi scrittori per bambini, con una predilezione per le ambientazioni british e le atmosfere dark e piene di suspence, in una favola molto trasgressiva, dove il mitico Mr. Fox si erge a nuovo Robin Hood per rubare ai ricchi e donare a chi ne ha bisogno. Wes Anderson si riconferma un regista sorprendente con uno stile unico e perfettamente riconoscibile anche in questo esordio 'animato' con la tecnica stop motion (quella di Wallace e Gromit e di Galline in fuga per intenderci). Il dandismo di Mr. Fox, alcuni personaggi stralunati, o l’essere un po’ nerd e malaticcio del figlio Ash ci rimandano immediatamente ai protagonisti dei Tenenbaum, come i colori, la graffiante autoironia  Il debutto nell’animazione di Anderson è una pellicola davvero originale, divertente, emozionante e dal messaggio profondo e impegnato. Adatto a piccoli e grandi, il film presentato al London Film Festival  ed al Torino Film Festival ha ricevuto una totale approvazione da parte della critica e del pubblico.

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE