questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Parto col Folle

Locandina del film Parto col Folle
TRAILER Fermo immagine del trailer
Parto col Folle
(Due Date, 2010, Usa)

Peter è un architetto, un tipo precisino ed esigente. Sua moglie sta per partorire ed Ethan gli darà un passaggio. Ethan è un adulto con l'intelligenza di un ragazzino, e con una vena di follia pittosto pronunciata. Una di quelle persone con la rara capacità di combinare disastri a go go.

 

Il film inizia all'aereoporto di Atlanta dove Peter Highman (Robert Downey Jr.) sta per prendere un volo per Los Angeles, dove sua moglie Sarah (Michelle Monaghan), in procinto di partorire, lo sta aspettando prima del lieto evento. Ma le cose prenderanno una piega diversa. Appena sceso dal taxi Peter sfortunatamente incrocia Ethan Tremblay (Zach Galifianakis), che lo convince a non evitare parole come "terrorista" e "bomba" nella compilazione della carta d'imbarco, con il risultato che Peter viene fatto scendere immediatamente dall'aereo e messo nella "no-fly" list, quella delle persone che non possono più mettere piede su un aereo. Come se non bastasse Peter accetta un passaggio in macchina dal famigerato Ethan, aspirante attore, anche lui diretto a Los Angeles insieme al suo cagnolino Sonny. Sin dall’inizio è chiaro che Ethan è un tipo abbastanza fuori di testa. Quando Peter gli chiede come mai si porta dietro l’urna delle ceneri del padre, lui lo fredda con risposte del tipo: “Ma perché è morto!”. I due non si sopportano e più il countdown al parto arriva agli sgoccioli, più la meta si allontana.

 

E' nata una nuova coppia di comici? Per Zach Galifianakis, dopo Una notte da leoni, il ruolo del personaggio survoltato e sopra le righe, è diventato una specie di maschera. Per Robert Downey Jr invece, che ha scelto la parte dell'uomo ordinato e preciso destinato a perdere i pezzi, è una prima volta. “Ho accettato questo ruolo – afferma Robert Downey Jr. – perché la storia mi ricordava pellicole come Rain Man, Fuga di Mezzanotte, Un biglietto in due, con le quali sono cresciuto. La cosa interessante di questo film, come degli altri che ho citato, è che anche se sono comici parlano sempre di qualcos'altro”. Parto col folle è un road-movie, come in buona parte lo era il precedente film di Todd Phillips, Una notte da leoni. “Mi piacciono i road movie - ci ha detto il regista - per le possibilità che ti danno di mettere insieme due persone che non si conoscono e lanciarli nella mischia, senza amici, senza famiglia, senza soldi, sulla strada da soli e vedere come se la cavano di fronte alle mille difficoltà che incontrano”.

 

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE