questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Dracula Untold

Locandina del film Dracula Untold
TRAILER Fermo immagine del trailer
Dracula Untold
(Dracula Untold, 2014, Usa)

“Arriva il momento in cui il mondo non ha più bisogno di eroi. Arriva il momento in cui quello di cui c’è bisogno… è un mostro.” - Principe Vlad III, Dracula Untold

Luke Evans (FAST & FURIOUS 6, IMMORTALS) è il Principe Vlad, in un film che racconta le origini del Conte Dracula combinando la mitologia sui vampiri con la vera storia del Principe di Valacchia, anche detto “L’ Impalatore”. Nel film, prodotto da Michael De Luca, Vlad pagherà a caro prezzo il potere oscuro ottenuto per impedire all’ Impero Ottomano di invadere la Romania.



Trovare un attore che impersonasse quel Dracula, personaggio ricco di emozioni complesse, scardinando i preconcetti sorti intorno a una creatura nota in tutto il mondo, rappresentava una impresa ardua per la squadra di cineasti.



De Luca fa luce su questo punto: “Il casting è un’impresa ardua quando hai a che fare con un personaggio che conoscono tutti, perché ciascuno di noi possiede la propria versione preconcetta di Dracula. E’ un po’ come con Spider-Man, Batman o James Bond… solo più complicato, perché il personaggio fa parte della cultura popolare da secoli.”



Fu chiaro da subito che serviva un volto nuovo in grado di incarnare una simile icona culturale… una stella nascente alla quale il pubblico non avesse ancora incollato una immagine prestabilita. Luke Evans aveva recentemente colpito i realizzatori con la sua recente interpretazione di Bard l’Arciere in Lo hobbit: un viaggio inaspettato, oltre che in Fast & Furious 6, dove era il cattivo di turno: Owen Shaw.



“Ci era sembrato magnetico in Fast & Furious 6, e per questo lo indicammo allo studio come una star in ascesa.” -racconta De Luca- “Un volto nuovo era la scelta giusta. Luke può essere Vlad senza che il pubblico debba fare i conti con una mole di altre interpretazioni.”



Evans, che ha alle spalle una formazione teatrale a Londra, all’epoca girava il primo capitolo della serie dello Hobbit in Nuova Zelanda, e la trattativa con lui si svolse via Skype. “Skype è il miglior amico di ogni attore.” -ironizza Evans- “Se sei in giro per il mondo è l’unico modo per comunicare con gli altri, ed è così che io e Gary abbiamo cominciato a entrare in contatto. Appena l’ho incontrato ho capito che era una persona capace di appassionarsi ai progetti. Aveva già delineato tutto, i personaggi, la storia, la trama; aveva immaginato ogni cosa. Cercava qualcuno che fosse in grado di concretizzare il suo punto di vista e che condividesse la sua passione e la sua energia nel raccontare una storia.”



Il loro primo incontro di persona a Los Angeles convinse Shore a inserire Evans nel cast. “Appena abbiamo cominciato a parlare ho capito che era la persona giusta, quello che sarebbe stato in grado di rendere giustizia al personaggio.” – racconta Shore– “Ha un volto incredibilmente espressivo. Da quel momento mi sono convinto che nessun altro avesse il tipo di presenza di Luke in grado di interpretare Vlad l’Impalatore, il guerriero ma allo stesso tempo il bonario principe. Già solo a livello di fisicità mi aveva colpito.”

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE