Caricamento pagina in corso...

Conan the Barbarian 3D

Locandina del film Conan the Barbarian 3D
TRAILER Fermo immagine del trailer
Conan the Barbarian 3D
(Conan the Barbarian, 2011, USA)

Diretto da John Milius e interpretato da un giovanissimo e carismatico Arnold Schwarzenegger, Conan il Barbaro divenne una vera e propria icona del cinema. Adesso Marcus Nispel, esperto in remake e reboot, fa rinascere il franchise. In 3D. Protagonista il giovane Jason Momoa, destinato a misurarsi con le gesta di Schwarzenegger.

 

In un mondo ostile e violento, dove i re ed i loro guerrieri sono i più feroci aguzzini, Conan il Cimmero (Jason Momoa), rimasto orfano del padre e senza più un villaggio, perché distrutto, sopravvive come ladro e guerriero,con un solo scopo: la vendetta. Con l'aiuto di una giovane sacerdotessa cercherà di uccidere Khalar Singh (Stephen Lang), un potentissimo quanto inavvicinabile Signore della guerra, responsabile della morte del padre nonché della distruzione e dello sterminio del suo villaggio.

In principio nel 1982 erano John Milius e Arnold Schwarzenegger con Conan the Barbarian, una storia epica sul riscatto di un uomo cresciuto in schiavitù e desideroso di vendicarsi contro il signore della guerra che ha annientato la sua gente. Dopo un fugace sequel di Richard Fleischer un paio d’anni più tardi; arriva finalmente questo reboot di Conan girato in Bulgaria (con un budget di quasi 100 milioni di dollari) con l'obiettivo di rilanciare la storia, puntando decisamente ad un pubblico di giovanissimi. Scritto da Thomas Dean Donnelly e Joshua Hoppenheimer, con la supervisione di Andrew Lobel e Sean Hood, il film è stato diretto da Marcus Nispel che si confronta con un’altra figura mitica del cinema, dopo Jason in Friday the 13th (Venerdì 13) e dopo il rifacimento di The Texas Chainsaw Massacre (Non aprite quella porta). Protagonista è l'atletico Jason Momoa, star televisiva negli Stati Uniti della serie medievale Game of thrones, nonché di Baywatch e Stargate: Atlantis, e che all'epoca del primo capitolo aveva solo due anni. Nato dalla penna di Robert E. Howard nel 1932, il personaggio di Conan, un guerriero barbaro che vive in un'epoca indefinita e violenta, presenta non poche analogie tra i suoi due protagonisti. Sia Schwarzenegger che Momoa hanno affrontato il ruolo alla vigilia dei trent'anni e da semi-sconosciuti. Per Schwarzenegger poi ha rappresentato la rampa di lancio per una carriera folgorante.

"E' una sorta di storia delle origini di Conan." Ha dichiarato Momoa. "Si comincia con la sua nascita, con quello che accade alla sua famiglia, a suo padre – che viene ucciso – e quindi con lui che diventa un ladro, un vagabondo e un degenerato e infine usurpando un trono e scovando chi ha ucciso suo padre. E' una storia di vendetta e in parte d'amore."

Il resto del cast vede Said Taghmaoui e Rachel Nichols (entrambi in G.I. Joe: The Rise of Cobra), Stephen Lang (l’indimenticabile cattivo di Avatar), Bob Sapp, Leo Howard, Ron Perlman (protagonista dei vari Hellboy) e la bella Rose McGowan nelle vesti di Marique, una creatura per metà umana e per metà strega.

VOTO
 

1 COMMENTO

  • Image User
    martalari
    il 21/08/2011
    alle 16:22

    Conan the Barbarian 3D

    visto

    Conan the barbarian in 3d ecco cosa ne penso….

    una cosa è sicura Conan è riuscito a vincere una battaglia incredibile, è l’unico tra i 5 titoli usciti questa settimana a non finire in streaming sul web almeno fino ad oggi

    Che dire di Conan…intanto è un film per chi ama il genere epico, per chi ama effetti speciali stile Mummia (nella seconda parte quelle dove arriva la figlia del cattivo), per chi ama scenografie sfarzesche e suggestive (virtuali e non, la Bulgaria ormai è la capitale del virtuale, viene ringraziato lo stato anche nei titoli di coda),un film per chi ama l’ azione legate a muscoli,forza, coraggio, ancelle e dittatori, barbari e poteri magici….

    La prima cosa entrati in sala è concentrarsi sulla storia, certo non è facile, con l’attore che cresciuto vediamo muscoloso con la faccia molto bambolona alto quasi due metri.

    Fortunatamente le scene vengono sempre salvate dalle riprese spettacolari e all’inizio da Ron Perlman che da ex crociato al fianco di Cage qui interpreta il padre di Conan.

    Superata la lunga liberazione di schiavi con schiave che ridono prima che arrivi la battuta del compagno Barbaro (con la faccia da pirata) di Conan, inizia il vero film e diventa anche interessante (tutto ha inizio dopo la scena della carrozza)

    Il film decolla quando Conan incontra Tamara (Rachel Nichols) ricercata dal cattivo interpretato come sempre magistralmente da Stephen Lang il colonnello di Avatar qui quasi irriconoscibile.

    Dalla scena della carrozza passando per le scalinate dove appare la figlia del cattivo (perfetta) il film decolla grazie anche a costumi ben realizzato e a scenografie (virtuali e non) realmente suggestive


    Ogni tanto la storia appare come un videogioco dove superare i livelli, aggira il mostro, combatti il cattivo, salta, acchiappa, difendi, non cadere, rialzati…

    Alcune scene di battaglia e di scontro tra uomini sono anche molto, molto forti, ma d’altronde il titolo (Conan) the Barbarian giustifica tutto

    Superata l’immagine del bambolone, il film non è assolutamente brutto e migliora nella seconda parte.  Ingiustificato il 3D.

    Conan the barbarian (per chi ama il genere, belle e suggestive le scenografie più o meno virtuali, notevoli i costumi)

    voto 6 +

SCRIVI UN COMMENTO

  • Image User
    Non risulti attualmente loggato!
    Non è più; possibile lasciare commenti.

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE