questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Cogan - Killing Them Softly

Locandina del film Cogan - Killing Them Softly
TRAILER Fermo immagine del trailer
Cogan - Killing Them Softly
(Killing Them Softly, 2012, Usa)

Due piccoli delinquenti, che credono di essere in gamba, svaligiano su commissione una bisca clandestina. Il piano prevede che la colpa ricada sul gestore, ma le cose vanno diversamente. La mafia, che controlla la bisca, chiama Jackie Cogan (Brad Pitt) perché sistemi la cosa in modo esemplare.

Dopo L'assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford, il regista Andrew Dominik rilegge i numerosi romanzi dell' ex procuratore George V. Higgins, adorati da Tarantino, scegliendo di adattare "Cogan's Trade", e convincendo l'amico Brad Pitt a interpretarlo (e produrlo) con un cast da perfetto 'noir': Richard Jenkins (“L’ospite inatteso”), James Gandolfini (“I Soprano”), Ray Liotta (“Narc”), Scoot McNairy (“Monsters”), Ben Mendelsohn (“Animal Kingdom”) e Vincent Curatola (“I Soprano”).

 

"Ho visto Gli Amici di Eddy Coyle in televisione e sono rimasto subito colpito dal realismo dei personaggi, delle situazioni e dei dialoghi. Sono andato a cercare informazioni su George V. Higgins su Internet e ho scoperto che era stato procuratore distrettuale per venti anni a Boston. La cosa mi ha molto interessato... qualcuno che conosceva bene la materia di cui scriveva. Aveva scritto altri venti romanzi, tutti ormai fuori catalogo, sembrava. Conoscendo la logica di Hollywood, quelli che comandano avrebbero scartato Higgins dopo che Gli Amici di Eddy Coyle aveva fatto fiasco al botteghino ma lì c’era questa potenziale miniera d’oro ancora inutilizzata. Ho ordinato dieci dei suoi libri di seconda mano e li ho letti appena mi sono stati consegnati. “Cogan” è stato il terzo e mi è sembrato subito perfetto per un adattamento cinematografico: grandi personaggi, grandi dialoghi e una trama molto semplice. All’inizio l’ho immaginato come un film drammatico, ma più mi ci addentravo, più mi sembrava la storia di una crisi economica, una crisi dell’economia criminale basata sul gioco d’azzardo e provocata da una mancata regolamentazione. In altre parole, una versione in scala della situazione attuale in America. Poi ho pensato che forse avrei potuto trovare un modo per far ridere della crisi economica che ha portato il mondo sull’orlo del disastro. Niente stronzate sulla morale come “i valori della famiglia” o “segui il tuo sogno”. Ho immaginato un film popolato da persone sempre in cerca di soldi, senza una vaga idea di quanto siano infelici, che detestano il loro lavoro, vessate da capi indecisi e incompetenti che si anestetizzano con droga, sesso e alcol, che non guardano mai le loro vittime negli occhi e ho pensato: deve essere una commedia. Ho mandato un SMS a Brad che mi ha risposto subito e 45 minuti dopo non solo aveva accettato, ma avevamo anche raggiunto un accordo. Il resto è andato piuttosto liscio. Volevamo filmare un’economia al collasso in uno stato che offrisse i prezzi migliori. New Orleans sembrava più funzionale di Detroit, così abbiamo richiamato tutti coloro che avevano lavorato ne L'assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford che siamo riusciti a trovare, abbiamo ingaggiato i migliori attori disponibili, siamo andati là e abbiamo realizzato il film". (Andrew Dominik)

 

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE