questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Locandina del film Captain Phillips - Attacco in mare aperto
TRAILER Fermo immagine del trailer
Captain Phillips - Attacco in mare aperto
(Captain Phillips, 2013, Usa)

Al centro della pellicola un drammatico fatto di cronaca dell'aprile 2009 che vide protagonista il comandante della nave portacontainer MVA Maersk Alabama, per tre giorni ostaggio dei pirati somali. 

Dimenticate Johnny Depp, i duelli romantici al chiaro di luna, i velieri che solcano caldi oceani caraibici, i dobloni d’oro del tesoro da fare invidia perfino a Zio Paperone: Captain Phillips – Attacco in mare aperto è una storia di tensione, violenza fame e disperazione che l’ex documentarista e regista dei migliori film di Jason Bourne, nonché di United 93, Paul Greengrass porta sullo schermo con tutta la sua forza e spettacolarità. 

Ispirato alla storia vera del Capitano della nave mercantile Maersk Alabama presa d’assalto in acque internazionali al largo della Somalia,  il film trova un Tom Hanks in ottima forma che interpreta un uomo pronto a tutto per salvare la sua nave e il suo equipaggio. Un’interpretazione che quasi sicuramente verrà  premiata con una candidatura all’Oscar in cui l’attore americano dimostra, con pacatezza e intelligenza, come si può arrivare a fronteggiare pirati pronti a tutto, pur di prendere prigioniera una grande imbarcazione e chiederne il riscatto. Gli attori africani scelti da Greengrass, magri, scavati, eterei al punto da sembrare quasi fantasmi affamati e imprevedibili si presentano sul ponte della nave animati dalla loro rabbia e dalla consapevolezza di non avere nessun’altra scelta se non quella di diventare criminali. 

In un crescendo emozionante di grande tensione narrativa, Greengrass mette in scena un duello tra Tom Hanks e i suoi aggressori armati e pronti a tutto, perché – in fondo – non hanno nulla da perdere.

E man mano che il tempo passa, la piccola storia di una nave da carico assaltata da predoni su zattere a motore, prende sempre più le connotazioni di un incidente internazionale con l’intervento ‘chirurgico’, ma non meno spaventoso della Marina americana e delle sue forze speciali impegnate a non lasciarsi sfuggire la situazione di mano e a non farla diventare qualcosa di imbarazzante e pericoloso per il governo di Washington. 

Scritto da Billy Ray sceneggiatore de L’inventore di favole, Flightplan e Hunger Games, nonché basato sul libro di memorie scritto dallo stesso Capitano Richard Phillips, il film fonda la sua forza narrativa sull’elemento umano che contraddistingue l’incontro – scontro tra il Capitano del mercantile e gli uomini che ha di fronte: disperati, drogati e ingenuamente desiderosi di ottenere un futuro migliore attraverso una violenza che, ovviamente, non potrà non avere delle conseguenze. Un film importante, perché mutuando il realismo del cinema documentario mostra allo spettatore cosa accade in quella parte del mondo tramite una storia mozzafiato, carica di tensione e sorprese. 

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE