questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Buongiorno papà

Locandina del film Buongiorno papà
TRAILER Fermo immagine del trailer
Buongiorno papà
(Buongiorno Papà, 2012, Italia)

Una commedia sentimentale, che ricorda da vicino la scuola british, con una curiosa somiglianza tra il nostro bravissimo Raoul Bova ed Hugh Grant. In un ruolo di incallito sciupafemmine alle prese con una ragazzina molto speciale. 

Andrea (Raoul Bova) è un trentottenne bello e sicuro di sé. Single, sciupafemmine e con un’avviatissima carriera in una agenzia che si occupa di product placement. Nella sua vita, fatta di avventure di una sola notte, sembra andare tutto a gonfie vele: nessuna responsabilità, solo lavoro e divertimento. Finché un giorno, al suo ritorno a casa, dove vive con Paolo (Edoardo Leo) - un curioso amico disoccupato - trova Layla (Rosabell Laurenti Sellers). La ragazzina, decisamente stravagante, ha diciassette anni e dice di essere sua figlia. E non è sola... Con lei c’è suo nonno Enzo (Marco Giallini), un improbabile ex rockettaro e padre, anche lui a sua volta, della sua prima fugace e dimenticata conquista… E sono venuti per restare!

Due anni dopo il singolare Diciotto anni dopo, Edoardo Leo porta sullo schermo il suo nuovo film, scritto ancora una volta assieme all'amico e sodale Massimiliano Bruno, e ad Herbert Simone Paragnani. La storia di Andrea (Bova), un quarantenne single e superficiale che scopre di essere padre di una 17enne, accompagnata da un nonno fricchettone. Andrea (Bova) rappresenta l’esasperazione dei nostri tempi: a quarant’anni suonati è ancora un adolescente. E, per riscontro, sarà proprio un’adolescente a far crescere questo uomo con la sindrome del tronista. In tutto questo si aggiunge Enzo, un nonno giovane (Giallini), che alla stessa età di Andrea ha avuto una figlia. Fricchettone, ex-leader di un gruppo rock, adesso non riesce a rapportarsi con una nuova generazione, quella di Layla. Quanto i due uomini sono fragili dietro ad una patina di sicurezza, tanto Layla (Rosabell Laurenti Sellersè determinata a riconquistarsi l’amore di questo padre, di questo uomo per il quale è l’unica donna a provare sentimenti veri e sinceri. Mentre Paolo, interpretato da Edoardo Leo, è il coinquilino nonché migliore amico di Andrea, anche se non ne condivide  la  superficialità. Toccherà infine a Enzo far capire ad Andrea, facendogli da specchio,  che nella vita non si è liberi 'lasciando', ma solo essendo capaci di amare. 

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE