questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Blue Jasmine

Locandina del film Blue Jasmine
TRAILER Fermo immagine del trailer
Blue Jasmine
(Blue Jasmine, 2013, Usa)

Woody Allen firma uno dei suoi film più riusciti degli ultimi anni con una Cate Blanchett che prenota una candidatura all’Oscar 

Pur restando una commedia brillante e molto riuscita, Blue Jasmine offre allo spettatore un retrogusto agrodolce. Uno dei film più riusciti dell’intera carriera di Woody Allen ha come sua protagonista principale una figura femminile – a tratti – perfino inquietante, interpretata da una matura e sexy Cate Blanchett. L’attrice australiana è, infatti, la vedova di un ex magnate della finanza rivelatosi, in realtà per essere un colossale truffatore che ha mandato sul lastrico centinaia di famiglie, oltre la sua. Quando incontriamo Jasmine, questo il nome della donna, questa è ridotta con i soliti abiti che ha indosso a trasferirsi alla periferia di San Francisco dalla sorella che ha sempre disprezzato in quanto rimasta, a differenza di lei, nella working class.

Ispirato sensibilmente alle conseguenze del caso Madoff che aveva raggirato decine di personalità della New York ricca e del mondo dello spettacolo, Blue Jasmine è impreziosito dallo scontro tra due donne molto diverse tra loro, con la sorella di Jasmine la cui vita è stata rovinata nel suo momento più felice proprio dal rampantismo del cognato che ha turlupinato suo marito dei centomila dollari con cui lui avrebbe aperto la propria attività. Un male che nonostante i lutti e le tragedie sembra sopravvivere e che – come un karma negativo – tornerà a inseguire Jasmine proprio quando la donna sta pensando di riuscire a mettersi tutto dietro alle spalle. 

Al di là della trama e delle tante situazioni più o meno comiche presenti nell’ottimo film, la cosa che colpisce di più di questa pellicola è il confronto tra donne differenti e il velo di sottile follia che avvolge costantemente Jasmine, sofferente di un collasso nervoso dopo avere visto il suo intero mondo di lussi, agi, ricchezze spazzato via dalla dura verità di avere sposato un criminale e non il genio della finanza che lui diceva di essere. Un personaggio reso ancora più viscido da un Alec Baldwin impegnato a rendere al peggio un uomo vanesio e traditore. 

Un film impreziosito dal talento di Cate Blanchett nel dare una dimensione patetica ad una figura femminile altrimenti irresistibile e seducente e che, invece, sembra avvolta da un velo che nemmeno la dura verità imposta dal cambiamento sembra riuscire a perforare. Un altro colpo di genio di Woody Allen.  

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE