questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Battleship

Locandina del film Battleship
TRAILER Fermo immagine del trailer
Battleship
(Battleship, 2012, Usa)

E' il nuovo megagiocattolo di Hollywood! Una battaglia navale di proporzioni epiche con la marina militare Usa ultimo baluardo a difesa della terra da una invasione aliena.


Un segnale lanciato nello spazio anni prima dalla Nasa per comunicare con altre forme di vita, viene recepito dal Pianeta G, di un'altra Galassia che spedisce una flotta di astronavi che atterra nelle acque del Pacifico nel mezzo di un'esercitazione militare tra la marina americana e quella giapponese. E' subito evidente l'intenzione aggressiva degli alieni, che dimostrano di avere armi di gran lunga superiori a quelle delle navi da guerra della marina militare americana, i cui principali punti di forza sono rappresentati dala John Paul Jones e dalla Sampson, che per un caso sono affidate ai comandi di due fratelli, il comandante Stone (Alexander Skarsgård) e l'ufficiale Alex Hopper (Taylor Kitsch), fratello minore di Stone, un giovane brillante ma refrattario alla disciplina militare, e che non gode la fiducia dell'Ammiraglio (Liam Neeson) che coordina l'operazione a causa della sua relazione sentimentale con la figlia di quest'ultimo (Brooklyn Decker). Ma stiamo parlando di un film dove le personalità dei protagonisti sono totalmente al servizio delle scene d'azione, alcune semplicemente grandiose, e dove gli effeti speciali (della ILM) sono altrettanto spettacolari (con un cast tecnico semplicemente mastodontico).

 

Diretto da Peter Berg (Hancock, The Kingdom, Cose molte cattive) e scritto da Jon e Erich Hoeber (Whiteout), Battleship è un kolossal da 200 milioni di dollari. Una mega-produzione per un film di puro intrattenimento, che arriva da noi due mesi prima che negli Usa, dove il 18 maggio inaugurerà la stagione cinematografica estiva. Taylor Kitsch - che abbiamo appena visto nei panni di John Carter – è il protagonista Hopper, ufficiale della marina; la modella Brooklyn Decker è Sam, fisioterapista e fidanzata di Hopper; Alexander Skarsgård è l'ufficiale comandante Stone, nonché fratello maggiore di Alex; la super pop star Rihanna, al suo primo ruolo cinematografico, è il tenente Raikes e il ‘veterano’ Liam Neeson è l'ammiraglio Shane, il superiore di Hopper e Stone, nonché padre di Sam. “L’idea del film è strettamente connessa alla mia idea di cinema. – ha affermato Berg - Volevo fare un film d’azione che potesse attrarre tutti i membri di una famiglia: dal bambino alla nonna. Ho realizzato una pellicola con effetti speciali veramente spettacolari, un superfilm nel quale i protagonisti, però, rimangono sempre delle persone molto vere con dei sentimenti. L'idea mi è venuta guardando uno dei documentari di Stephen Hawking, matematico, fisico e cosmologo fra i più importanti e conosciuti al mondo, che da decenni afferma che gli alieni esistono eccome, e che sarebbe meglio se l'umanità non entrasse mai in contatto con loro perchè lo scontro potrebbe essere devastante. Proprio per questo motivo ho deciso di rendere gli invasori, gli alieni, esseri con emozioni e sentimenti, per fare in modo che gli umani avessero una chiave per comprenderli”. “Il mio obiettivo – continua il regista – è stato quello di raccontare una gigantesca battaglia mondiale per la salvezza, uno scontro tra forze belliche di grande divertimento ed intrattenimento. Ho cercato di far sì che ci fosse anche uno spiccato senso della realtà in tutto questo, anche perchè io non sono mai stato un appassionato della fantascienza fine a se stessa, ma amo raccontare le storie tra le persone con grande ironia e una spiccata predilezione per i sentimenti”. “Per quanto riguarda il legame con il gioco della Battaglia Navale, apparentemente si potrebbe pensare che richiede poche attitudini tattiche, ma non è così. Se due persone giocano a battaglia navale, dopo i primi colpi andati a vuoto non appena uno dei due viene colpito, si scatena una voglia di distruzione totale e irrefrenabile: uno vuole annientare, l’altro vuole vendicarsi. E' un motore molto forte da un punto di vista spettacolare e narrativo per il film”.

 

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE