questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Anonymous

Locandina del film Anonymous
TRAILER Fermo immagine del trailer
Anonymous
(Anonymous, 2011, Gran Bretagna, Germania)

Shakespeare? Era il Conte di Oxford, Edward de Vere! Il re delle catastrofi Roland Emmerich rispolvera la tesi della falsa identità di Shakespeare, per costruire un avvincente thriller storico.

 

Nell'Inghilterra del XVII° secolo, la corte della sovrana Elisabetta I (Vanessa Redgrave) era circondata da individui che coltivavano sentimenti diversi nei confronti della regina, discendente della dinastia dei Tudor. C’era chi – come il conte di Essex, Robert Devereux, amante della donna e pronto a divenire re in qualsiasi momento – avrebbe voluto che Elisabetta I abbandonasse il trono, e c’era chi, invece, mal sopportava le trame di corte e avrebbe fatto di tutto per allietare le serate della sovrana con poesie e drammi come il conte di Oxford, Edward De Vere (Rhys Ifans), cresciuto da William Cecil (David Thewlis), primo consigliere della regina. E' il momento in cui gli scandalosi intrighi politici e le illecite storie d'amore alla Corte Reale vengono portati alla luce nel luogo più inaspettato: il teatro di Londra.

 

Emmerich sposa la tesi, nata intorno al 1920, secondo cui dietro le opere del drammaturgo inglese William Shakespeare ci fosse in realtà il conte Edward De Vere, poeta e drammaturgo del periodo elisabettiano. "Anche i geni hanno bisogno di una valida istruzione". Ha commentato Emmerich. "L'intero corpus delle opere shakespeariane evidenzia una conoscenza profonda delle lingue, di altre letterature, delle leggi e inoltre una conoscenza dettagliata dell'Italia. Nozioni che il popolano William Shakespeare, proveniente da Stratford, un piccolo paese, e di umile famiglia, non si capisce dove possa avere trovato." Una tesi molto ardita, che se da una parte permette al regista di sviluppare una storia originale e affascinante, inevitabilmente provoca discussioni e accuse furibonde, visto che al centro di tutto c'è il più grande drammaturgo di tutti i tempi. Ma una cosa è certa, Roland Emmerich, 'maestro' dei film catastrofici come Independence Day, L’alba del giorno dopo o 2012, costruisce un 'Fakespeare' perfetto nella sua grandiosa complessità, grazie anche ad attori, ovviamente inglesi, da antologia, a cominciare da Vanessa Redgrave, magnifica Elisabetta I, Rhys Ifans nel ruolo di Edward De Vere adulto e Jamie Campbell Bower, ovvero il Conte di Oxford da ragazzo e Joely Richardson (figlia della Redgrave, Elisabetta da giovane). Filmato totalmente con videocamera digitale ad alta definizione e con luci naturali, getta una luce nuova su un’epoca remota come quella elisabettiana.

 

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE