questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

A cena con un cretino

Locandina del film A cena con un cretino
TRAILER Fermo immagine del trailer
A cena con un cretino
(Dinner for Schmucks, 2010, Usa)

Remake hollywoodiano di un cult francese  (Le dîner de cons – da noi La cena dei cretini)  il regista Ray Roach mette di fronte il brillante uomo d'affari Paul Rudd e il comico Steve Carell ovvero il ‘cretino’ da portare alla cena. Ma chi è il vero cretino?

Tim (Rudd) è un uomo prossimo ad avere tutto quello che abbia mai desiderato. Ora il brillante e ambizioso executive viene finalmente ammesso dal suo capo a una delle sue esclusivissime serate le ‘Cene per Persone Straordinarie’. In realtà ogni invitato deve portare uno ‘schmuck’, cioè un idiota, che poi sarà messo a confronti con gli altri presenti per arrivare ad una votazione finale. Due giorni prima del fatidico invito Tim incontra per caso Barry (Carell), naif impiegato all’ufficio delle tasse con la fissa del tassidermista. Gli piace realizzare sontuosi plastici con topi imbalsamati. Sembra essere la persona perfetta... E’ stupido ed originale quanto serve e Tim si vede già la promozione in tasca dato che il suo capo non potrà non rimanere colpito dall’eccellente scelta che ha fatto. 

Dal regista Jay Roach, di Ti Presento i Miei e Mi Presenti i Tuoi? arriva una storia di due improbabili amici e di una cena indimenticabile. Nell’originale di Veber un gruppo di rappresentanti dell'alta borghesia parigina, snob e sbruffona, trovavano il modo di divertirsi alle spalle dei più "deboli". Utilizzando quella che secondo loro era la discriminante: l’intelligenza. Ma anche in quel caso si rendevano conto che il ‘cretino’ di turno aveva delle doti, soprattutto umane, che loro nemmeno si sognavano. Nel remake americano i toni vengono ancora più smussati e dopo qualche cattiveria di troppo Tim e Barry si ritroveranno a provare affetto uno per l’altro, anche perché, gli altri eccentrici invitati alla cena non sono meno pazzoidi di Barry. E, infatti, quella serata si rivelerà solo l’inizio di un lungo rapporto. Come diceva Woody Allen: "Conviene essere intelligenti, perchè una persona intelligente può fingere di essere un cretino, ma il cretino non può fingere di essere intelligente".

VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

ULTIME NOTIZIE