questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Woody Allen Re di Roma

Attualità

22/06/2011

E' iniziato il conto alla rovescia per l'inizio delle riprese del film fissato per l'11 luglio. Come abbiamo annunciato, il cast, compreso quello italiano, è già chiuso. Protagonisti principali Alec Baldwin, Penélope Cruz, Judy Davis, Roberto Benigni, Jesse Eisenberg, Greta Gerwig ed Ellen Page. Al loro fianco Riccardo Scamarcio, Isabella Ferrari, Sergio Rubini, Antonio Albanese, Fabio Armiliata, Alessandra Mastronardi, Ornella Muti, Flavio Parenti e Alessandro Tiberi. Insomma una carrellata di talenti italiani che ci auguriamo non vengano sprecati. L'altra protagonista è Roma.  Dopo Londra, Barcellona, Venezia, Parigi, con nel mezzo anche un ritorno nella sua New York,  adesso la Capitale d'Italia è stata scelta per l'ambientazione del suo ultimo film. Visto il rapporto d'amore e di complicità sentimentale con le città prescelte che Woody riesce a trasmettere nei suoi film,  è comprensibile come un numero sempre più alto di città si proponga, con facilitazioni, detassazioni e contratti di coproduzione (come è successo a Roma, Barcellona, Parigi etc.), per convincere il regista a girare nella propria città. L'ultima ad offrirsi, la notizia è proprio di oggi, è Rio de Janeiro. Ci sarebbero stati dei contatti,  e la sorella del regista Letty Aronson, produttrice dei suoi film, è stata recentemente invitata a Rio 'per vivere la città', per sottoporre alla considerazione di Allen la candidatura di Rio. Insomma una specie di Olimpiade. Che adesso, in versione boccaccesca, tocca proprio a Roma.  Il titolo Bop Decameron, non è ancora definitivo, sebbene indicativo della ispirazione al 'Decamerone' di Boccaccio, altri continuino a chiamarlo Bella ciao, visto che la celebre canzone 'partigiana' fa parte del repertorio musicale di Woody Allen e la sua orchestra, mentre il precedente The wrong picture sembra definitivamente tramontato. Ma è probabile, come è successo spesso con il regista, che il titolo cambi ancora. Poco o nulla si sa della trama del film - che sarà diviso in quattro episodi, secondo lo stile narrativo che il regista ha scelto nelle sue ultime pellicole, e secondo lo stile del Boccaccio. Si sa solamente che il tema  toccherà le tante declinazioni dell'amore.
Tutti gli attori hanno dovuto firmare una clausola contrattuale che li obbliga al più totale silenzio 'stampa'. Sembra inoltre che a nessuno sia stata data la sceneggiatura, ma solo un profilo del personaggio che dovrà interpretare. Si sa solo - perché lo ha dichiarato lo stesso Woody Allen a Cannes -, che Roberto Benigni vestirà i panni di un 'normale' impiegato che conduce una vita totalmente piatta, al quale però capiterà all'improvviso un evento straordinario e sorprendente.
Per il suo soggiorno romano, che durerà almeno due mesi come le riprese della pellicola,  Woody ha prenotato una suite all'hotel Excelsior insieme alla moglie Soon Yi Previn e le figlie Manzie e Bechet, mentre il suo staff si dividerà tra l'Hotel Parco dei Principi e l'Hotel de Russie.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA