questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

We have a Pope, Nanni Moretti sbarca in America!

Attualità, Trailer

06/04/2012

Verrà distribuito nei cinema statunitensi a partire da oggi Habemus Papam di Nanni Moretti, grazie all’IFC Entertainment. Il titolo prescelto è We Have a Pope.

La pellicola non verrà distribuita in moltissime copie ed il mercato d'oltreoceano è per Moretti molto rischioso. Sebbene nel mondo abbia incassato poco più di 15 milioni di dollari (5.860.000 euro raccolti in Italia dobbiamo 5 milioni di dollari in Francia e 600,000 dollari in Spagna e Argentina), la critica americana lo ha stroncato, da sempre poco convinta quando si parla del cinema di Nanni. Come lo accoglierà il botteghino?

Il Vaticano si prepara all’elezione di un nuovo Papa. Così, mentre fuori insieme alle candele dei fedeli, alle scommesse dei bookmakers e alle luci delle tv, San Pietro diventa il set più importante del Pianeta... all’interno, dentro le volte della Cappella Sistina i Cardinali sono chiamati ad eleggere il nuovo Pontefice. Dopo due fumate nere, le schede convergono su un nome inatteso: il Cardinale Melville (Piccoli), fino ad allora rimasto nell’ombra. Ora è lui il nuovo Eletto e i Cardinali lo applaudono mentre Melville, frastornato, non sa nemmeno che nome scegliersi. Si sente inadeguato soprattutto in rapporto al peso del suo predecessore. Quando le ante delle finestre di San Pietro si aprono perché il mondo possa riconoscerlo, crolla. Il nuovo Papa è profondamente depresso e per aiutarlo arriva il Professor Brezzi (Moretti), uno psicanalista.

“Quando mi chiedono che cosa ne penserà la Chiesa, il Vaticano o il Papa del film – afferma Moretti – posso solo dire che io non penso mai a nessun tipo di pubblico in particolare quando giro un mio film. Quindi non lo ritengo minimamente un problema. Anche perché sia in fase di sceneggiatura che mentre giravamo abbiamo cercato di tenerci lontani dai fatti di attualità che potevano riguardare la Chiesa, dato che il film parla di altro...".

Scritto da Manuela Blonna
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA