questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Warner: il meglio deve ancora venire

Attualità, Eventi, Trade

05/12/2012

Era sicuramente il listino più atteso. E non ha deluso. Quello di Warner Bros. che include anche il prodotto Sony/Columbia, è un mega listino sia a livello quantitativo - il più consistente di sempre da questo punto di vista, secondo il Direttore Generale Nicola Maccanico - che qualitativo. Un listino dove brillano soprattutto i nomi dei registi più 'autorali', impegnati in produzioni in formato blockbuster. Prima del bombardamento di immagini, un saluto di Barbara Salabé, Presidente e AD della major, che nel ricordare con legittimo orgoglio il risultato che la Societá ha ottenuto nell'anno in corso come prima Distribuzione italiana, riafferma l'impegno di Warner nella produzione del cinema italiano, con la sfida di riuscire ad intercettare con il necessario anticipo gli umori del  pubblico accanto a quella, forse ancora più complessa, di portare a termine il passaggio al digitale, un passaggio ineluttabile e che va armonizzato sotto i vari profili sia di offerta legale che di lotta alla pirateria che, secondo le ultime statistiche, nel nostro Paese sottrae circa il 40% delle risorse del mercato.

La parola ritorna a Nicola Maccanico, che nel rivendicare il primato di Warner del 2012, sottolinea come questo sia stato possibile grazie al lavoro di una squadra formata da professionisti di grande livello a cui va il ringraziamento suo personale e quello della Societá. Poi la parola passa al listino, con le prime immagini dedicate alle produzioni italiane, a cominciare da La migliore offerta di Giuseppe Tornatore, le cui immagini e l'intrigante trailer vengono commentate insieme al produttore del film Arturo Paglia. Non c'è Tornatore ma ha mandato un video di saluto assieme a immagini del backstage. Segue Studio illegale, commentato questa volta da Maccanico assieme al regista Umberto Carteni che presenta il trailer con un irriconoscibile Fabio Volo nei panni di un avvocato che finisce per commettere il peggior errore della sua categoria, quello di innamorarsi dell'avvocatessa della controparte. Terzo titolo italiano Tutti contro tutti, con il regista e protagonista Rolando Ravello ed il co-protagonista Marco Giallini a commentare due esilaranti spezzoni di questa storia di una famiglia che tornando a casa trova il proprio appartamento occupato da altre persone che hanno cambiato anche la serratura. Vengono infine annunciati due altri titoli, in uscita nel secondo semestre, Piccola impresa meridionale di e con Rocco Papaleo, prodotto dalla Paco cinematografica di Arturo Paglia e L'ultima ruota del carro di Giovanni Veronesi, prodotto da Fandango (come Tutti contro tutti), definito da Maccanico un Forrest Gump all'italiana.

Maccanico successivamente ed in modo decisamente irrituale quanto appassionato, nel sottolineare la difficoltá del momento, rivolge a tutti un invito perché il 2013 diventi un anno realmente di svolta sia nel superamento della stagionalità che nel rilancio ad ogni livello della centralità del prodotto, con un mantra da condividere: Il meglio deve ancora venire. Poi inizia lo show. E che show! I primi titoli sono in 3D a cominciare da Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato che ci riporta nella terra di mezzo con il primo capitolo della nuova trilogia diretta da Peter Jackson che vede il protagonista prescelto ad accompagnare i tredici nani in un viaggio alla conquista della loro terra d'origine. Successivamente, dopo un teaser di Puffi 2, arrivano le splendide immagini, sempre in 3D de Il Grande Gatsby di Baz Luhrmann con un affascinante Leonardo DiCaprio. Quarto titolo in 3D Il cacciatore di giganti di Bryan Singer con impressionanti immagini di una lotta tra gli uomini e una spaventosa razza di giganti. Si tolgono gli occhialini tridimensionali, ma lo spettacolo non scende di livello con il trailer successivo che strappa applausi a scena aperta: Django Unchained di Quentin Tarantino, con Leonardo DiCaprio, Jamie Foxx e Christoph Waltz. Un omaggio al cinema di Sergio Leone da un regista geniale che rilegge in chiave western e con la consueta ironia la lotta alla schiavitù negli stati del sud. A proposito di questo film è emersa la notizia di un'Anteprima Mondiale che avrá luogo a Roma il 4 gennaio 2013, alla presenza sicuramente del regista Quentin Tarantino e probabilmente anche degli attori.

Seguono veloci cartelli con i titoli The conjuring, Amanti passeggeri, After earth, Una notte da leoni 3, Two Guns, Elysium, prima di approdare ad un altro trailer decisamente impressionante: Carrie, di Kimberly Pierce, remake del cult di Brian De Palma interpretato dalla ‘piccola’ Chloe Moretz (Hugo Cabret). Il trailer successivo, anche questo applaudito, è quello di Gangster Squad di Ruben Fleischer con Ryan Gosling, Sean Penn, Josh Brolin, un poliziesco di gran classe che ricorda vagamente le atmosfere di L.A. – Confidential.

Dopo altri cartelli dei numerosissimi titoli del listino, ancora altri trailer di sicuro effetto: La casa di Fede Alvarez con scene raccapriccianti di mutilazioni di ogni genere. Solo un teaser per L'uomo d'acciaio di Zack Snyder, prodotto da Christopher Nolan, peraltro molto bello, che fa intendere una rilettura del personaggio di Superman più intima e profonda. Infine una vera sorpresa le immagini di Pacific Rim di Guillermo Del Toro, un autentico blockbuster che vede lo scontro tra Robot di dimensioni mai viste prima. Per finire l’ultimo cartello che ci ricorda che a Natale 2013 ci sarà l'uscita del secondo capitolo di Lo Hobbit: La desolazione di Smaug.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA