questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Warner Bros. acquista Medusa Homevideo

Attualità, Trade

06/11/2012

Mentre negli Usa si chiudeva la mega acquisizione della Lucasfilm da parte di Disney, anche in Italia stava avvenendo un'altra operazione altrettanto importante, passata quasi inosservata per l'attenzione dei media concentrata oltreoceano. La Warner Bros. Entertainment Italia ha annunciato di aver concluso la trattativa per l’acquisizione di Medusa Home Video, divisione della Medusa Film (gruppo Mediaset).

La finalizzazione dell'accordo, stipulato tra la presidente di WB, Barbara Saladé, e l'A.d. di Medusa Giampaolo Letta, è avvenuta lo scorso 31 ottobre.

Quindi l'intera library di Medusa H.V. - che comprende circa 3000 titoli - passa alla Warner Bros.  La transazione è stata commentata con entusiasmo dall'AD di Warner Bros Italia Barbara Salabé: "L'unione di questa azienda di successo con la nostra contribuirà a sviluppare l’attività della Warner Bros. nel mercato italiano dell'home video, aggiungendo alcuni titoli che andranno ad arricchire il nostro già forte portafoglio di contenuti. Inoltre garantirà alla Warner Bros. Entertainment Italia il rafforzamento della propria posizione di protagonista nel settore dell'home entertainment - offrendo ai fan di cinema e televisione in tutto il paese gli spettacoli migliori da godersi a casa".

Meno comprensibile l'entusiasmo di Giampaolo Letta, AD di Medusa: "Siamo molto felici di questa operazione che ci permetterà di cogliere nuove opportunità per la nostra offerta cinematografica e televisiva nell'home entertainment, garantendo ai clienti in Italia la nostra eccezionale lista di titoli". Non sono chiari i termini dell'accordo, che comunque, a caldo, non può non creare delle serie preoccupazioni sul futuro di quella che, in termini di incassi, è da anni la più  importante azienda di produzione e distribuzione cinematografica italiana. Sembra piuttosto improbabile che la Warner Bros. abbia acquistato soltanto i diritti del supporto Dvd, in via di estinzione, e abbia lasciato a Medusa i diritti di sfruttamento online, tv e pay tv, perché se così fosse, ad occhio e croce, avrebbe fatto un pessimo affare. Ma se un gruppo televisivo importante come Medusa vende i diritti tv dei suoi film, allora c'è qualcosa che non torna. Già negli ultimi mesi Medusa ha ridotto la propria attività distributiva 'theatrical', rinunciando prima all'acquisto di nuovi titoli internazionali e successivamente riducendo in modo piuttosto consistente la propria attività produttiva, perdendo alcuni autori importanti che storicamente facevano parte della sua scuderia, e più recentemente con la co-proprietaria 01 Investimenti della famiglia Benetton ha annunciato la propria disponibilità a vendere il circuito di 350 sale The Space Cinema.  Sembra che il gigante Mediaset stia rinunciando a dei pezzi molto importanti, e soprattutto molto strategici.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA