questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Virna Lisi chiude in bellezza il Roma Fiction fest

13/07/2009

Standing ovation per Virna Lisi nella serata finale dell'edizione 2009 del Roma Fiction Fest, condotta da Milly Carlucci.
Premiata con il Maximo Award alla Carriera, l'attrice ha riscosso dal pubblico in sala l'applauso più lungo e commosso.
Consegnati tutti i premi comunicati in mattinata e assegnati dalla giuria presieduta da Hill Harper, alias il Dottor Sheldon Hawkes di C.S.I., che sul palco ha accennato qualche parola in italiano e ha "rivelato" la sua amicizia con il Presidente Barack Obama: «Andavamo a scuola e giocavamo a basket insieme», ha confermato l'attore.
Un'occasione non solo televisiva: ospiti a sorpresa Giusy Ferreri, che si è esibita in due singoli tratti dall'album Gaetana, e i "ragazzacci" del Trio Medusa, che hanno fatto irruzione sul palco durante le premiazioni di Gabriel Garko e Alessandra Mastronardi come migliori attori scelti dai lettori di Tv Sorrisi e Canzoni.
Entusiasmo dal pubblico anche per i riconoscimenti assegnati dai lettori del settimanale a Un Posto al Sole e a I Cesaroni, rispettivamente Migliore Soap e Migliore Fiction. A ritirare il Maximo Award, tra gli applausi, i due cast capitanati da Patrizio Rispo e Claudio Amendola.
Assente per impegni dalla premiazione della Fiction Edita di ieri sera, Sonia Bergamasco ritirando il Maximo come Migliore attrice non protagonista in Tutti Pazzi per Amore, ha rilanciato la protesta di Pierfrancesco Favino contro i tagli al FUS.
 A darle man forte la regista Anne Riitta Ciccone, che ha letto dal palco un lungo appello al Ministro Bondi, accompagnata da una folta rappresentanza di lavoratori dello spettacolo in t-shirt con su scritto: "NO FUS, NO PARTY", riscuotendo la solidarietà di molti degli artisti presenti.
Sostegno anche dal Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo, che ha dichiarato in chiusura: «Non c'è luogo migliore di questo per inoltrare questo appello. Le istituzioni hanno il dovere di creare queste occasioni, perchè la fiction è fatta anche del contributo di questi lavoratori. Come Regione stiamo investendo e continueremo ad investire nell'audiovisivo, un settore che occupa nel nostro territorio 130mila persone».

 

 

Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA