questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Viaggio sola, l’incontro con il cast

Attualità, Interviste, Personaggi

17/04/2013

(Roma) E' stato presentato alla stampa questa mattina Viaggio Sola, nuovo film di Maria Sole Tognazzi, sceneggiato dalla stessa regista insieme ad Ivan Cotroneo e Francesca Marciano.

Il film, che Teodora porta in sala dal 24 Aprile, segna il ritorno sul grande schermo anni dopo Le Fate Ignoranti, di Margherita Buy e Stefano Accorsi, qui nei panni di un ex coppia che continua a mantenere un rapporto quasi simbiotico, nonostante i percorsi diversi intrapresi nelle proprie vite.

La storia è quella di Irene, quarantenne senza marito e figli, che lavora come 'ospite a sorpresa'. Il suo lavoro è infatti valutare in incognito gli standard di alberghi di lusso in tutto il mondo. Irene si sente libera, indipendente, contrariamente alla sorella Silvia, madre di famiglia molto stressata. L'unica stabilità nella vita di Irene è rappresentata dall'ex fidanzato Andrea, che pure aspetta un figlio da un'altra donna. Ben presto però Irene entra in crisi, chiedendosi se davvero l'assenza di legami è segno di vera libertà...

"Si parla sempre molto spesso di famiglia  nel cinema italiano - esordisce la Tognazzi in conferenza stampa - ma a me interessava focalizzare un aspetto che non viene mai troppo approfondito, la vita dello scapolo moderno, in questo caso una donna moderna, single e senza figli. Così è nata Irene".

In Francia c'è una concentrazione di donne che fanno regia, così come in Danimarca. In Italia sembra si faccia più fatica..." Posso dire che ultimamente ho visto molti film di donne in Italia - risponde la Tognazzi - mi viene in mente Alice Rorwacher, Susanna Nicchiarelli. E' faticoso per tutti riuscire a fare un film, indipendentemente dal sesso". " Le donne hanno una sensibilità diversa, ed io sono ben felice di produrre film di donne - fa eco la produttrice Donatella Botti - e finché abbiamo a disposizione un'attrice come la Buy, continuerò a farli".

Il personaggio di Irene non è quello di una donna che fa scelte estreme, è una persona normale che fa una scelta di vita totalmente non convenzionale, niente famiglia, niente figli. Buy, come si è trovata con un personaggio così? " Sono stata felicissima di fare questo film, perché è diretto da una donna, è scritto da una donna (Marciano n.d.r.) e prodotto da Donatella che ho incontrato di nuovo dopo tanto tempo. Il personaggi mi è piaciuto tantissimo, per la solidità che ha nonostante la mancanza di punti di riferimento convenzionali. È una donna single e sembra che questo mondo le stia crollando intorno, invece si dimostra molto più sicura di se stessa".

Accorsi come è stato essere diretto da una donna? "Sicuramente diverso, anzi, per quanto con Sole si è creato da subito un rapporto facile, divertito, di scambio, è chiaro che da uomo mi sono chiesto come sia per una donna essere diretta da un uomo e mi sono reso conto cosa può significare. Ci vuole una grande sensibilità per non sentirsi mai esclusi. Io non mi sono mai sentito così, certo con Margherita ci conoscevamo già, ma anche con Alessia Barela ho lavorato molto bene. E' stato interessante vedere anche come un personaggio maschile viene guardato dall'occhio di una donna. Mi piaceva portare in scena un uomo che porta in scena la paternità".

"Sole ha una capacità di portare grande tranquillità, senza aggressività e nevrotisimi vari - aggiunge la Buy  - una cosa che mi ha messa molto a mio agio".

Questo è un film che parla della libertà di scelta..." Volevo sottolineare che ci sono dei percorsi segnati dalla nostra indole - risponde la Tognazzi - che non c'è un solo modo per vivere. Io da donna mi faccio domande sulla mia vita, io non ho ancora figli e a volte mi chiedo: sono completa? sono giusta. Alla fine ci sono molte donne che non ne hanno perché non possono averne, o semplicemente perché non ne vogliono. Irene è nata così,  conduce la sua vita come voleva, fa un lavoro particolare e certo ha anche i suoi momenti di solitudine e va bene così, chi non li ha".

Scritto da Manuela Blonna
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA